La sindrome della cauda equina nell'uomo: sintomi e terapia

La sindrome della cauda equina è data dalla compressione dei nervi della parte finale del midollo osseo della colonna vertebrale. Le cause possono essere diverse, vediamo i sintomi e come intervenire



Si definisce cauda equina umana una sindrome rara e alquanto seria che colpisce i nervi della porzione finale di midollo spinale, ovvero quelli che troviamo nell’ultima parte della colonna vertebrale, nella zona lombo-sacrale.

Per cause vario tipo queste terminazioni nervose subiscono un compressione che a sua volta provoca una parziale perdita di sensibilità e di controllo dei muscoli e delle funzioni fisiologiche della parte inferiore del corpo, e talvolta anche dolore.
Sindrome-cauda-equina

Le cause della sindrome della cauda equina sono diverse, in genere hanno a che vedere con una irritazione meccanica dei nervi. Ecco le più comuni:


  • Ernia del disco intervertebrale lombare


  • Ascesso epidurale (infezione purulenta localizzata nella zona lombare del midollo spinale)
  • Tumore alle vertebre lombari
  • Ematoma epidurale (versamento di sangue localizzato nella zona bassa della schiena)

La compressione dei nervi spinali produce diversi sintomi, che sono:


  • Pseudo sciatica, con intorpidimento di glutei e gambe
  • Mal di schiena (lombalgia)
  • Indebolimento dei muscoli delle gambe
  • Perdita di controllo di vescica e intestino con difficoltà ad urinare e ad evacuare
  • Perdita di sensibilità nella zona genitale e ano-sacrale (anestesia a stella)

Questa sindrome va subito diagnosticata e curata, e per farlo è necessario che il paziente sia sottoposto ad una accurata visita clinica che includa un esame dei riflessi degli arti inferiori, e dei test neurologici.

La sindrome della cauda equina – letteralmente “coda di cavallo”, dalla disposizione dei fasci di nervi interessati dalla compressione – si risolva chirurgicamente eliminando la causa all’origine del disturbo, che può essere l’ascesso, l’ematoma, o il tumore, o curando l’ernia del disco. Nel caso del tumore spinale, se inoperabile, va comunque ridotto attraverso chemioterapia o radioterapia.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail