Il paracetamolo è sicuro? Ecco i possibili effetti collaterali

Il paracetamolo è un farmaco sicuro per la nostra salute? Ecco cosa ne pensano gli esperti.

Il paracetamolo è davvero sicuro? Secondo gli esperti, se assunto in maniera eccessiva, questo farmaco potrebbe provocare conseguenze da non sottovalutare per la nostra salute, conseguenze che possono essere anche molto gravi. Fra i rischi connessi all’errata assunzione di tale farmaco, gli esperti segnalano ad esempio l'asma e difetti di sviluppo, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini, problemi cardiaci e renali potenzialmente letali negli adulti, e anche possibili reazioni cutanee.

Fino ad oggi il paracetamolo è stato sempre considerato molto utile per coloro che non possono assumere antidolorifici anti-infiammatori non-steroidei (FANS) come l'ibuprofene, ma stando a quanto emerso da una ricerca pubblicata su The Lancet e condotta su un campione di 1.650 persone che soffrivano di mal di schiena, pare che per il trattamento del dolore lombare, questo genere di farmaco non sia più efficace di un qualunque placebo.

Inoltre, un’altra ricerca mette in guardia le donne in dolce attesa dall’utilizzare questo genere di rimedio, poiché – come riportato sulla rivista JAMA Pediatrics – i bambini nati da donne che hanno utilizzato tali farmaci durante la gestazione, correrebbero un maggiore rischio di soffrire di Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività. “Le donne incinte – hanno sottolineato gli autori della ricerca - dovrebbero pensarci due volte prima di assumere un farmaco per un leggero mal di testa o per la febbre”.

paracetamolo

Durante la loro ricerca, gli esperti avrebbero inoltre scoperto che i figli delle donne che hanno dichiarato di aver assunto paracetamolo in gravidanza avrebbero corso anche maggiori rischi di soffrire di asma. Ma i dubbi intorno all’eccessivo utilizzo di questo farmaco non finiscono qui, perché dosi eccessive sarebbero state collegate anche ad un maggiore rischio di attacchi cardiaci, ictus e insufficienza cardiaca, sanguinamento gastrointestinale e problemi renali.

Altri studi collegano un eccessivo utilizzo di questo farmaco con un maggiore rischio di insorgenza di leucemia o linfoma, e non bisogna neanche sottovalutare il rischio di overdose da paracetamolo, che potrebbe provocare danni al fegato ed una conseguente – e potenzialmente fatale - insufficienza epatica acuta.

“Si tratta di un farmaco utile se usato nel modo giusto, ma è un potente farmaco con potenti effetti collaterali se assunto in maniera eccessiva”, tira dunque le somme il professor Donald Singer, membro

Insomma, come confermano gli esperti, il paracetamolo non è affatto privo di possibili effetti collaterali, effetti che – come dicevamo – non vanno assolutamente sottovalutati.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail