Il mesotelioma maligno: i sintomi, la diagnosi e la prognosi

Il mesotelioma maligno è un tumore che colpisce la membrana che riveste gli organi interni. Vediamo tipologie, sintomi e cure possibili

Parlare di mesotelioma maligno significa parlare di esposizione all’amianto, perché la forma più comune di questo tipo di cancro alquanto rara colpisce la pleura polmonare e ne è causa proprio l’accumulo delle fibre di amianto sui tessuti.

Il mesotelio, però, è una membrana che non riveste solo le pareti toraciche, ma anche la cavità peritoneale in cui è collocato l’intestino e quella toracica (pericardio).

In teoria tutte le zone del corpo rivestire da mesotelio possono diventare sede di tumori maligni, ma l’incidenza maggiore è soprattutto quella del mesotelioma pleurico da amianto, che può insorgere anche decenni dopo le prime esposizioni. Ma vediamo tutte le diverse tipologie di mesotelioma maligno a seconda delle sede di insorgenza:

    <li Mesotelioma pleurico, che coinvolge le cellule del mesotelio che riveste la cavità del torace

  • Mesotelioma peritoneale, che insorge nella cavità addominale colpendo la membrana (peritoneo) che riveste i visceri, e che è il secondo più diffuso
  • Mesotelioma pericardico, che colpisce la membrana che riveste il cuore
  • Mesotelioma della tunica vaginale (rarissimo), che colpisce la membrana che riveste i testicoli

Questa forma di cancro dà sintomi molto sfumati e difficili da riconoscere nella fase precoce, e spesso si giunge ad una diagnosi quando la proliferazione tumorale sia già piuttosto estesa. La prognosi, naturalmente, dipende proprio dalla precocità della scoperta e relativa terapia del mesotelioma. Per quanto riguarda i due più diffusi, la sintomatologia è la seguente:


  • Meotelioma pleurico:
    Dolore alla parte inferiore della schiena o dietro il torace
    Tosse persistente
    Fiato corto (dispnea)
    Perdita di peso
    Difficoltà nella deglutizione (disfagia)
    Stanchezza
    Febbre
  • Mesotelioma peritoneale:
    Dolore addominale
    Perdita di peso
    Nausea e vomito ricorrenti

Gli esami utili per giungere ad una diagnosi di mesotelioma maligno sono diversi: TAC e radiografie di torace e addome, tomografia del torace, PET e risonanza magnetica. Infine, l’esame di laboratorio più sicuro è la biopsia, analisi citologica di un frammento di tessuto. Le cure del mesotelioma maligno, come anticipato, dipendono dalla precocità della diagnosi così come da essa dipende la percentuale di successo.

Quando il tumore è in fase iniziale o circoscritta, si può curare attraverso la chirurgia (rimozione del tessuto colpito da neoplasia), ma quando sia già in stadio abbastanza avanzato si possono tentare terapie farmacologiche (chemioterapia) o la radioterapia a scopo palliativo (per ridurre o alleviare i sintomi). La chemioterapia è in grado di rallentare il progresso della malattia, ma difficilmente potrà offrire speranze di guarigione completa.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail