Cancro, l’aspirina riduce i rischi

Assumere quotidianamente dell’aspirina potrebbe ridurre il rischio di tumore. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Che l’aspirina avesse degli evidenti e importanti effetti benefici sulla salute era già un fatto noto, ma stando a quanto emerso da una nuova ricerca, sembra adesso che un'aspirina al giorno potrebbe ridurre drasticamente il rischio di avere alcuni dei più comuni tumori, come ad esempio il cancro all'intestino, allo stomaco o all'esofago. La ricerca in questione è stata condotta dai membri del centro per la prevenzione del cancro alla Queen Mary University di Londra, i quali hanno revisionato in maniera dettagliata diversi studi sull’argomento.

Ebbene, stando a quanto emerso dalla ricerca, pubblicata sulla rivista Annals of oncology, sembra che le persone tra i 50 e i 65 anni dovrebbero seriamente prendere in considerazione la possibilità di assumere regolarmente un basso dosaggio (75 mg) di aspirina, per tenere alla larga il rischio di diverse malattie. Gli esperti spiegano infatti che assumere l'aspirina "sembra essere la cosa più importante che possiamo fare per ridurre il rischio di cancro, dopo lo smettere di fumare e il ridurre l'obesità, e probabilmente sarebbe anche molto più semplice da mettere in pratica".

Tuttavia, per ottenere davvero dei benefici per la salute le persone dovrebbero assumere l'aspirina per almeno cinque o dieci anni, e naturalmente, prima di farlo, è importante che consultino il proprio medico curante.

Nonostante i suoi tanti effetti benefici, l'aspirina, originariamente sviluppata come antidolorifico e per il trattamento per la febbre e l'infiammazione, può comportare infatti anche la comparsa di effetti collaterali anche molto gravi, come ad esempio emorragie gastriche e ulcere gastrointestinali.

aspirina cancro

Dal canto loro, molti esperti ritengono che in questo caso i benefici potrebbero superare i rischi, ma come ben saprete, e come sottolinea giustamente anche il Cancer Research UK, è sempre meglio affidarsi al proprio medico, che ci conosce bene. Ad ogni modo, il fatto di assumere l’aspirina per prevenire il rischio di patologie gravi come il cancro non deve certamente essere visto come una valida ragione per non migliorare il proprio stile di vita.

"L'aspirina promette di prevenire alcuni tipi di tumore, ma è vitale che si bilanci questo con le possibili complicazioni che può causare, come emorragie, ulcere allo stomaco, o anche ictus, in alcune persone", avrebbe infatti fatto sapere il dottor Julie Sharp, responsabile delle informazioni sanitarie del Cancer Research UK. “Prima che l'aspirina possa essere raccomandata per la prevenzione del cancro, alcune importanti questioni devono essere ancora risolte, compresa quella che riguarda il migliore dosaggio, e per quanto tempo la gente dovrebbe assumerla”.

Nell’incertezza, attendiamo che ulteriori ricerche facciamo luce sull’argomento.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Theguardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail