Il titolo antistreptolisinico nei bambini: cosa significa se è alto?

Il titolo antistreptolisinico (TAS) è un valore ematico indicativo di una possibile infezione da Streptococco Beta-emolitico di classe A, un batterio molto comune. Vediamo i valori di riferimento

Il titolo antistreptolisinico, o TAS, è un valore sierologico (rilevato dalle analisi del sangue), che spesso viene richiesto dal pediatra quanto i bambini si ammalano, perché è un indicatore di una possibile infezione da Streptococco Beta-emolitico di classe A, un batterio molto comune.

Si tratta del microrganismo che provoca molte tra le più comuni affezioni alla gola che compiscono in età pediatrica, come tonsilliti con formazione di placche, faringiti e tracheiti.
Tas-alta-bambini
In caso di mal di gola e febbre nel bambino, il pediatra può dunque prescrivere esami tra cui la TAS e la VES (velocità di eritrosedimentazione che se alta indica una condizione di infiammazione interna) per provare a capire che tipo di germe abbia contagiato il piccolo paziente.

Lo streptococco Beta-emolitico di classe A è un batterio molto resistente, che può permanere nell’organismo in fase di quiescenza anche per molti anni, senza dare nessun sintomo e senza proliferare, ma che poi, in presenza di determinati fattori favorevoli può diventare nuovamente pericoloso e contagioso innescando infezioni sistemiche gravi come i reumatismi del sangue e la glomerulonefrite (infezione renale).

Se negli adulti la contaminazione da Streptococco Beta-emolitico di classe A è spesso asintomatica o quasi, nei bambini genere provoca sintomi specifici tra cui, come accennato, gola arrossata e formazione di placche, papule rosse sulla lingua, alitosi, tonsille e linfonodi del collo ingrossati, febbre, eruzioni cutanee e dolori reumatici.

Questo specifico batterio, però, è anche il “responsabile” di una delle malattie esantematiche dei bambini, la scarlattina, un tempo molto pericolosa ma oggi del tutto curabile con gli antibiotici. Il titolo antistreptolisinico serve appunto per individuare nel corpo del bambino la presenza degli anticorpi che indicano la razione immunitaria alla presenza del germe, e ma va anche detto che non sempre un titolo antistreptolisinico elevato è indicativo di un’infezione streptococcica.

A volte anche in caso si malattia conclamata - ad esempio scarlattina - al contrario i valori della TAS sono bassi. Per tale ragione il test, da solo, serve a poco, se non abbinato ad esami più specifici come il tampone oro-faringeo, che permette di rilevare l’infezione dal streptococco attraverso l’analisi citologica del muco faringeo, o altri test del sangue. In ogni caso, è bene non allarmarsi perché anche in caso di positività all’infezione in età pediatrica basta una cura antibiotica adeguata per debellare il germe e far guarire il bambino.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail