Il diabete aumenta il rischio di cancro alla testa e al collo

Il rischio di cancro della testa e del collo (HNC) potrebbe essere maggiore per le persone che soffrono di diabete mellito.

Il diabete mellito potrebbe aumentare il rischio di avere un cancro della testa e del collo (HNC). A renderlo noto sarebbero stati i membri della Tainan University of Technology a Taiwan, secondo i quali tale rischio sarebbe addirittura superiore di quasi il 50% per i pazienti che hanno il diabete, rispetto a quelli che invece non soffrono di questa malattia. Il rischio sarebbe inoltre più elevato per le persone di 40-65 anni.

Partendo dal presupposto che diversi studi avrebbero già dimostrato che alcuni tipi di cancro sono più comuni nelle persone con diabete mellito, gli autori della ricerca – pubblicata su JAMA Otolaryngology - hanno analizzato i dati relativi a un vasto campione di 89.089 pazienti con diagnosi di diabete, e li hanno messi a confronto con quelli relativi a persone che non presentavano invece questa malattia.

I dati utilizzati sono quelli del Taiwan's Longitudinal Health Insurance Research Database, e da questi sarebbe emerso che, in effetti, l'incidenza di HNC era di 1.47 volte superiore nei pazienti con nuova diagnosi di Diabete mellito rispetto a coloro che non avevano la malattia. Nel gruppo di persone affette da diabete, 634 pazienti avevano sviluppato tale tumore, contro i 447 pazienti non-diabetici.

Tumori della testa e del collo

Inoltre, gli individui di età compresa tra i 40 e i 65 anni con il diabete, presentavano un rischio significativamente più alto di sviluppare il tumore della testa e del collo.

“Poichè abbiamo controllato tutti i fattori confondenti, i nostri risultati evidenziano una maggiore incidenza di HNC nei pazienti con diabete mellito ed evidenziano l'importanza del monitoraggio di pazienti con diabete per l’HNC".

Il solo limite dello studio è dato dal fatto che diversi presunti fattori di rischio per il cancro della testa e del collo (come ad esempio le storie dei pazienti in merito all’uso di alcool, fumo, e attività fisica), non erano disponibili nel database utilizzato per la ricerca.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medscape.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail