Smettere di fumare, le foto shock sui pacchetti funzionano

Le foto shock sui pacchetti di sigarette funzionano davvero?

Le foto shock che si trovano sui pacchetti di sigarette in Australia funzionano davvero. Secondo quanto riportato dal British Medical Journal, sembra infatti che in Australia (dove dal Dicembre 2012 è in vigore una legge che impone la presenza di foto shock sui pacchetti delle sigarette (che sono inoltre assolutamente anonimi e senza marca) il numero di adulti fumatori sarebbe sceso dal 15,1% al 12,8%, nella seconda metà del 2013. I numeri analizzati sono quelli raccolti dal National Drugs Strategy Household Surveys, che prende in esame i dati relativi a 24.000 persone in tutta l'Australia.

Quello registrato in questo Paese (ovvero un calo del 15% del numero di fumatori) è un dato davvero molto importante, poiché conferma l’efficacia delle restrittive leggi anti-fumo. In Australia si sarebbe registrata anche una diminuzione del numero di giovani che iniziano a fumare. Un risultato davvero incoraggiante, che fa ben sperare i Paesi dell’Europa, dove è stata approvata la direttiva secondo cui saranno riportate foto shock sui pacchetti, ma non quella in merito ai pacchetti anonimi, poiché ciò potrebbe favorire la contraffazione.

sigarette smettere fumare

In Australia, la percentuale più elevata di fumatori australiani (16,2%) ha un'età compresa tra i 40 ei 49, mentre quelli di età superiore ai 50 anni sono invece i fumatori più incalliti, quelli che fumano in media circa 120 sigarette a settimana. Per quanto riguarda i giovani e i giovanissimi, sembra invece che la percentuale di ragazzi dai 18 ai 24 anni che non hanno mai fumato sia aumentata dal 72% al 77% nel 2013.

"E' bello osservare che misure introdotte per ridurre il danno causato dal tabacco, – avrebbe dichiarato Alison Cox, responsabile delle politiche sul tabacco per l'organizzazione Cancer Research Uk - inclusi i pacchetti di sigarette anonimi, abbiano un impatto così forte. Il calo record dei tassi di fumo dimostra che i governi che seguono queste politiche possono fare la differenza per la salute pubblica".

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | British Medical Journal, Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail