Psicologia, la pausa smartphone rende più felici della pausa caffè?

Pausa caffè? No grazie, meglio la pausa smartphone! Ecco cosa emerge da una recente ricerca.

Una bella pausa caffè fa sempre piacere, ma anche fare una "pausa smartphone" può aiutarci ad affrontare con più serenità la giornata lavorativa. Sarebbe questo quanto emerso da una recente ricerca condotta dai membri della Kansas State University. Secondo quanto emerso, sembrerebbe infatti che "rilassarsi" per qualche minuto guardando Facebook o giocando con Angry Birds (per fare qualche esempio) durante la pausa dal lavoro, possa addirittura rendere più felici i dipendenti.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno preso in esame un campione di 72 lavoratori a tempo pieno, i quali sarebbero stati seguiti (grazie ad una speciale App che monitorava, nel rispetto della privacy, l’uso dello smartphone durante le ore lavorative) per 10 giorni, durante i quali sono stati esaminati lo stato emotivo di ciascuno di essi, e come impiegavano il tempo delle micro-pause dal lavoro.

“E' una cosa molto delicata, in quanto i dipendenti di solito non dovrebbero impegnarsi in attività non lavorative. Ma i datori di lavoro – spiegano giustamente gli autori della ricerca - sanno che le persone non possono lavorare per otto ore non stop”.

pausa smartphone

Lo studio, presentato in occasione dell’annuale conferenza “Society for Industrial and Organizational Psychology”, ha identificato due tipi di passatempi per smartphone, ovvero i giochi come Candy Crush, Bejeweled e il famoso gioco Angry Birds (indicati come intrattenimento), e le applicazioni come Facebook, Twitter e Instagram (indicate come social media). In entrambi i casi, pare che dopo aver fatto questi microbreak, i dipendenti si sentano spesso più felici, con un’incidenza maggiore per quanto concerne coloro che avevano utilizzato proprio le app “social”.

"Di questi tempi, le persone lottano con un sacco di diversi tipi di stress, come ad esempio le richieste di lavoro, il tempo per la programmazione, problemi familiari o di vita personale – hanno spiegato gli esperti – Noi abbiamo bisogno di comprendere come fare ad aiutare le persone a recuperare, e a far fronte a tutti i fattori di stress. Lo smartphone potrebbe aiutare, e questo è molto importante non solo per gli individui, ma anche per l’azienda".

In linea generale, bisogna dunque ammettere che giocare o interagire con amici e parenti durante le microinterruzioni che normalmente tutti fanno al lavoro, può senza dubbio aiutare a scaricare lo stress, a sentirsi più rilassati e ad affrontare in maniera più serena, produttiva e felice il resto della giornata lavorativa, con ovvi benefici sia per il dipendente che per il datore di lavoro. Voi cosa ne pensate?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Cbsnews.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail