Lo smog fa male anche alla memoria

Lo smog fa male anche al cervello? Ecco cosa dimostra una nuova ricerca.

Lo smog fa male alla salute, e questo è purtroppo un fatto noto ed ampiamente dimostrato, ma stando a quanto emerso da una nuova ricerca, pare che l’inquinamento possa avere degli effetti deleteri anche per quanto riguarda la funzione cognitiva nelle persone adulte e negli anziani. La ricerca in questione sarebbe stata condotta dai membri della University of Southern California, ed avrebbe preso in esame i dati relativi a un campione di 780 persone di età superiore ai 55 anni.

Gli esperti hanno esaminato i livelli di esposizione agli inquinanti, soprattutto per quanto concerne le polveri ultrasottili (le pm 2,5), ed hanno poi sottoposto i volontari a dei test che consistevano in prove di memoria, di lavoro e di orientamento. In base ai risultati ottenuti, a ciascun volontario è stato assegnato un punteggio.

Stando a quanto emerso dallo studio, pubblicato sul 'Journal of Gerontology', sembra che le persone che vivevano in delle zone che erano particolarmente esposte a sostanze inquinanti avrebbero commesso un numero di errori 1,5 superiore rispetto alle persone che invece vivevano in delle zone meno inquinate, ed il collegamento appariva evidente anche tenendo in considerazione la presenza di eventuali fattori sociali, come ad esempio il fatto che le zone maggiormente inquinate fossero anche quelle in media più povere.

smog memoria

Insomma, stando a quanto emerso dalla ricerca, elevati livelli di inquinamento possono effettivamente accelerare l'invecchiamento cerebrale e il declino cognitivo negli anziani, per cui appare chiaro che dei miglioramenti della qualità dell'aria possono rappresentare una strategia importante per ridurre il declino cognitivo correlato all'età.

La nuova ricerca si aggiunge al numero sempre crescente di studi che suggeriscono che le esposizioni ad alti livelli di inquinamento atmosferico influenzano ogni giorno in maniera preoccupante la nostra vita ed il nostro stato di salute.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Health24.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail