Il rosmarino: proprietà e benefici per la salute

Erba aromatica tra le più usate in cucina, il rosmarino è anche una pianta dalle notevoli proprietà benefiche per la salute. Scopriamole

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis), è una pianta ad arbusto sempreverde che cresce nelle aree mediterranee soprattutto in prossimità del mare. Infatti il suo nome latino – Ros Marinus – significa “rugiada del mare”.

Il profumo intenso, inconfondibile dei suoi rametti, e le proprietà digestive, hanno fatto sì che fin dai tempi più antichi il rosmarino venisse largamente adoperato in cucina come aroma, al pari di basilico, salvia, origano e prezzemolo.
Rosmarino

Oltre alle proprietà organolettiche apprezzabili in gastronomia – ad esempio come complemento sulle carni arrosto o sulle patate, ma anche su pane e focacce all'olio – il rosmarino è utile anche in fitoterapia, perché possiede molte virtù benefiche per l’organismo. Quali sono i principi attivi di questa piantina mediterranea? Nell’ordine oli essenziali, flavonoidi, canfora, acidi fenolici, tannini, e l’acido rosmarinico.

Questo mix di sostanze rende il rosmarino un’erba dalle potenti proprietà antiossidanti, di cui si può beneficiare assumendo il decotto, o l’infuso, dell’estratto secco o fresco, oppure “inalando” i poteri balsamici della pianta attraverso l’aromaterapia con gli oli essenziali. Il rosmarino è utile per curare o alleviare tutti i seguenti disturbi:


  • Meteorismo e dispepsia (grazie alle sue prosperità digestive e carminative)
  • Affaticamento del fegato e steatosi epatica (fegato grasso)
  • Tosse e raffreddore, anche associati a febbre (consigliati suffumigi con olio essenziale di rosmarino)
  • Diarrea
  • Flusso mestruale troppo abbondante
  • Dolori reumatici (si consigliano frizioni e cataplasmi sulle articolazioni colpite)
  • Mal di denti (sono utili gli sciacqui per beneficiare dell’azione disinfettante e antibatterica del rosmarino)
  • Depressione e mancanza di vitalità (l’azione energizzante del rosmarino si esplica attraverso gli aromi)
  • Alopecia e caduta dei capelli (sciacqui e frizioni sulla cute)

Secondo la tradizione popolare, in associazione a menta e salvia, il rosmarino avrebbe anche un potere afrodisiaco e comunque benefico sulla libido sia maschile che femminile. Non vi resta che provare…

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail