Asma, una cura grazie al Botox?

Una nuova cura per l’asma potrebbe arrivare dal Botox? Ecco cosa sarebbe emerso da un nuovo studio.

L’asma potrebbe essere curata grazie al botox, proprio la sostanza che normalmente viene utilizzata per appianare le rughe. A renderlo noto sarebbero stati i membri dell'istituto "Monash Health" a Melbourne, i quali avrebbero provato ad iniettare del botox sulle corde vocali di un gruppo di persone che soffrivano di asma, oltre che di spasmi alle corde vocali e nei polmoni. Ebbene, stando a quanto riportato, sembrerebbe che le condizioni dei pazienti siano nettamente migliorate grazie al particolare trattamento a base di tossina botulinica somministrato nel corso dello studio, che ha richiesto una sperimentazione di 18 mesi ed un team di 11 ricercatori.

Per l’esattezza, gli esperti avrebbero preso in esame i dati relativi a un campione di 11 pazienti, tutti affetti da una condizione chiamata “disfunzione delle corde vocali", che provoca spasmi muscolari che rendono molto difficile la respirazione .

Botox

Nei pazienti sarebbe stata dunque iniettata la tossina, che avrebbe parzialmente paralizzato i muscoli, avrebbe permesso alla laringe di rilassarsi, e ne avrebbe agevolato la respirazione. Secondo gli esperti, questo effetto dovrebbe durare circa due o tre mesi, e sembrerebbe che il 60% dei pazienti abbia confermato di aver tratto notevoli vantaggi dal trattamento.

“Alcuni dei nostri pazienti – avrebbe spiegato il professor Phillip Bardin della Monash di Melbourne Health – hanno avuto bisogno di una o due iniezioni e sarebbero migliorati notevolmente, senza il bisogno di nessun altro trattamento”. Detto ciò, pare che i pazienti abbiano avvertito alcuni effetti collaterali, come ad esempio una riduzione nel tono della voce. Naturalmente dovranno essere eseguiti ulteriori studi sul trattamento.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail