Domperidone, le controindicazioni e cosa dice il bugiardino

Il Domperidone è un principio attivo presente in comuni farmaci anti emetici a anti nausea. Vediamo le controindicazioni alla sua assunzione

Domperidone.jpgIl Domperidone, antagonista della dopamina,  è un principio attivo presente in alcuni farmaci comunemente prescritti ad adulti e bambini per combattare stati di nausea e vomito primari e secondari. Ad esempio il Peridon e il Motilium sono due medicinali a base di Domperidone.


Essi sono disponibili in diversi formati: gralulato effervescente, sospensione orale, compresse. L'efficacia del Domperidone nell'alleviare il malessere da nausea, sia come sintomo secondario di altre patologie (anche i classici virus influenzali e parainfluenzali stagionali) che come disturbo primario di origine fisica o psichica è comprovata.

Tuttavia, come vale per ogni farmaco di sintesi, anche i medicinali a base di Domperidone presentano effetti collaterali, che sono legati al meccanismo d'azione di questo principio attivo. Infatti esso agisce sull' ipofisi, la principale ghiandola endocrina del nsotro corpo, situata alla base del cranio. Si tratta di una ghiandola che a sua volta regola l'attivtà endocrina della tiroide, e quindi ha un diretto effetto sulla secrezione ormonale.


Assumere, soprattutto per un uso prolungato, farmaci a base di Domperidone induce un aumento nella produzione della prolattina (che infatti viene regolata dall'ipofisi), ragion per cui tutti coloro che già soffrissero di iperprolattinemia, malattie endocrine, malattie della tiroide, tumori ipofisari, dovrebbero evitare di assumerli. Indicazioni a parte riguardano gravidanza e allattamento, fasi della vita dove è normale un aumento fisiologico della prolattina.


Assumere Domperidone in questi periodi è sconsigliato a meno che non sia strettamente necessario. Durante l'allattamento, ad esempio, si può assistere ad un aumento anche notevole della montata lattea e dal momento che il famaco passa nel latte materno ma non si conoscono i possibili effetti sul neonato, è meglio evitare di assumerlo. In quali altri casi sarebbe meglio astenersi dall'assunzione dei farmaci a base di questo principio attivo?


Il Domperidone è sconsigliato in caso di insufficienza epatica e renale, in caso di disturbi alla ghiandola ipofisi e iperprolattinemia, e in caso di malattie del tratto gastrointestinale perché stimola la motilità. Un eventuale sovradosaggio può provocare effetti indesiderati a livello di sistema nervoso soprattutto nei bambini,come sonnolenza, convulsioni, alterazione dello stato di coscienza, agitazione. Il Domperidone è naturalmente controindicato anche in caso di sensibilità specifica al principio attivo. 


 


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail