Cos'è la Paracodina e per quali disturbi si usa

Paracodina.jpgLa Paracodina è un alcaloide dell'oppio usato in medicina come farmaco contro la tosse secca. Produce, infatti, un effetto sedativo efficace, ma attenzione e non  esagerare con le dosi perché può dare assuefazione e molti effetti collatareli. Il principio attivo della Paracodina è la Diidrocodeina rodanato, che nella formulazione in sciroppo presenta come eccipiente anche l'Acido benzoico.

In qualità di oppiode a base di codeina, la Paracodina è un sedativo che agisce a livello di sistema nervoso centrale, pertanto può provocare effetti secondari come sonnolenza o euforia, cefalea e tachicardia. La versione in gocce, come anticipato, può anche indurre assuefazione. Come si assume la Paracodina per ottenere gli effetti benefici sulla tosse senza incorrere nelle controindicazioni?

Il dosaggio in genere indicato dal medico per gli adulti è questo:


  • Paracodina gocce: 25-30 gocce per 3-4 volte al giorno a stomaco pieno

  • Paracodina sciroppo: 1-2 cucchiaini dopo i pasti più volte al giorno, anche diluiti in altri liquidi


Dosaggio per i teenagers:


  • Paracodina gocce: 10-20 gocce per 3-4 volte al giorno a stomaco pieno

  • Paracodina sciroppo: 1 o mezzo cucchiaino più volte al giorno dopo i pasti


Dosaggio per i bambini sopra i 2 anni:


  • Paracodina gocce: 5-10 gocce per un massimo di 3 volte al giorno a stomaco pieno o assunte in una zolletta di zucchero

  • Paracodina sciroppo: 1/4 o 1/2 cucchiano più volte al giorno a stomaco pieno


La Paracodina esercita un'azione sedativa sul centro della tosse, ovvero sulla corteccia cerebrale, inducendo una riduzione degli attacchi in frequenza e intensità. Come anticipato, questo farmaco non va mai usato per lunghi periodi, e sarebbe meglio che le persone anziane, soprattutto se sofferenti di disturbi neurologici, si astenessero dall'assumerlo.

Vietato, salvo casi eccezionali, anche in gravidanza, perché il principio attivo può arrivare al feto superando la barriera della placenta, e in allattamento. Attenzione anche ai possibili effetti collaterali, tra cui la depressione. La Paracodina è inoltre controindicata in caso di insufficienza epatica, stitichezza cronica grave, contemporanea assunzione di psicofarmaci.

 

 

Foto| via Pinterest