La misurazione della pressione in maniera corretta

Quando si soffre di ipertensione è necessario monitorare la pressione sanguigna con costanza e regolarità. Vediamo, però, con quali modalità

Misurazione-corretta-pressione.jpgQuando si soffre di ipertensione (ma anche di ipotensione), è necessario sottoporsi di frequente ad una misurazione della pressione sanguigna, ma per farlo occorre sapere come si fa.


Lo strumento che si utilizza in questi casi si chiama sfigmomanometro, che naturalmente tutti i medici hanno in dotazione, ma che possiamo anche facilmente trovare in commercio a prezzi modici per una misurazione "casalinga".

Non c'è nessun motivo per diffidare di questa pratica se la facciamo da noi, al contrario, spesso le misurazioni effettuaie in casa propria sono più attendibili di quelle fatte dal medico o dal farmacista. Esiste, infatti, quella che viene definita ipertensione da "camice bianco", dovuta al fatto che l'emotività (in questo caso associata alla visita medica che mette sempre un po' di tensione addosso) può alterare il risultato della misurazione. 


In ogni caso, esistono modalità più corrette per misurare la pressione arteriosa anche a casa, che vanno conosciute. Intanto, fate visionare lo sfigmomanometro che avete acquistato dal vostro medico per verificare che sia a norma. In secondo luogo, segnatevi quelli che sono i valori pressori normali da assumere come parametro:



Per effettuare una buona misurazione dovete tenere conto che in genere la pressione arteriosa è più elevata al mattino appena svegli e alla sera, mentre si riduce durante le ore della giornata. Non si effettua mai la misurazione dopo aver fatto sforzi, sport, dopo aver fumato o mangiato. Ci si siede molto tranquilli poggiando il braccio (ad esempio sul bracciolo del divano o della sedia) in modo da rilassare la muscolatura.


E' indifferente che una misurazione una tantum si faccia a destra o a sinistra, ma bisogna sapere che possono dare esiti diversi, quindi, dopo aver effettuato qualche test su entrambe le braccia, scegliete sempre quello che vi dà valori superiori. Il bracciale dovrà essere avvolto al braccio all'altezza del cuore ma non va mai stretto eccessivamente. Una volta che abbiate effettato la prima misurazione - che apparirà sul display - attendete cinque minuti e fatene una seconda.


Per maggior sicurezza molto medici consigliano di effettare  tre misurazioni successive per fare poi una media dei valori ottenuti. La misurazione - anche dal medico - non si effettua mai in piedi. Fate quest'operazione regolarmente, ad esempio 1-2 volte alla settimana, segnandovi tutti i valori ottenuti di volta in volta e poi fateli visionare dal vostro medico che stabilirà (eventualmente, in caso di ipertensione), il da farsi.


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail