Psicologia, ecco perché i figli minori rimangono sempre "i piccoli"

Ecco perché, anche a 40 anni, i figli minori rimangono i piccoli di casa

Figli-minori.jpg


Chi ha un fratello o una sorella lo sa bene: i figli minori sono e rimarranno sempre "i piccoli" di casa, ma come mai? A cercare di comprendere la ragione di un fenomeno del genere sarebbero stati dei ricercatori australiani, i membri della Swinburne University of Technology, che attraverso il loro studio, pubblicato sulle pagine della rivista Current Biology, avrebbero rivelato che alla base di un fenomeno del genere vi sarebbe una vera e propria distorsione percettiva da parte delle madri che hanno avuto più di un figlio

Nello specifico, pare che per via di quella che viene comunemente definita "baby illusion", la mamma tenda effettivamente a vedere il figlio minore come fisicamente più piccolo rispetto al maggiore, anche quando tale differenza fisica a conti fatti non sussiste, o è comunque minima.


 


Per giungere a tale conclusione sarebbero stati presi in esame i dati relativi a un campione di 747 donne con più di un figlio, dai quali sarebbe emerso che il 70% di esse "vedrebbe" il figlio minore come alto in media 7,5 cm in meno rispetto a quanto non lo sia in realtà. Lo stesso però pare non avvenga con i figli più grandi, la cui altezza viene invece percepita con molta più "oggettività" da parte della madre.


 


Questo particolare fenomeno sarebbe, secondo gli esperti, dovuto al fatto che inconsciamente la madre desidera che l'ultimo figlio possa non crescere mai, e tale desiderio la porta a non riuscire a percepirne l'effettiva crescita.


 


Dallo studio sarebbe inoltre emerso che quando in famiglia arriva il figlio minore, automaticamente i genitori sono indotti a pensare che il figlio maggiore stia attraversando un fenomeno di crescita esplosiva. "Al contrario di quanto si potrebbe pensare ciò non è dovuto soltanto al fatto che il figlio maggiore sembra molto più grande rispetto al neonato - spiega il dottor Jordy Kaufman - Ma accade perché fino a quel momento i genitori hanno vissuto l'illusione che il primo figlio fosse più basso di quanto non sia in realtà. Quando nasce il nuovo bambino, l'incantesimo si rompe e il primogenito appare finalmente nelle sue dimensioni reali".


 


 via  Focus


Foto da Pinterest di Jennifer Broderick

  • shares
  • Mail