Embolia polmonare: i sintomi, le cause e le cure

Ecco quali sono i sintomi dell’embolia polmonare, i fattori di rischio ed i trattamenti più indicati.

Embolia polmonare

L'embolia polmonare si verifica quando un coagulo di sangue arriva ad occludere uno dei vasi che irrorano i polmoni compromettendo la respirazione. Scopriamo quali sono le cause, i sintomi e le cure.

Cosa è l'embolia polmonare

L'embolia polmonare è un evento grave che va immediatamente riconosciuto e curato per prevenire conseguenze drammatiche per la vita di chi ne viene colpito. Si tratta della compromissione della respirazione provocata da un embolo - coagulo di sangue - che da altre parti del corpo, in genere gli arti inferiori, "migra" fino ad una delle arterie polmonari ostruendole. Questo blocco - di solito un coagulo di sangue - è potenzialmente pericoloso per la vita, perché può ostacolare l’arrivo del sangue ai polmoni. Se ad essere coinvolti sono un ramo principale dell’arteria polmonare o due rami lobari del polmone, allora si parlerà di embolia polmonare massiva, una condizione molto più grave e pericolosa per la vita. Tra i fattori che aumentano il rischio di sviluppare un’embolia polmonare vi sono:


  • L’età (persone al di sopra dei 60 anni corrono un rischio maggiore)
  • Avere avuto già dei coaguli di sangue
  • Essere in sovrappeso o obesi
  • Inattività e riposo a letto prolungati
  • Recente intervento chirurgico
  • Malattie cardiache
  • Gravidanza
  • Fumo

Embolia polmonare: i sintomi

I sintomi di un’embolia polmonare a volte possono essere difficili da riconoscere, perché possono variare da paziente a paziente e in base alla gravità della situazione. I sintomi premonitori consistono generalmente in problemi respiratori graduali o improvvisi, e sono accompagnati da:


  • Ansia
  • Pelle umida o bluastra
  • Dolore al torace che può estendersi a braccio, mandibola, collo e spalle
  • Svenimento
  • Battito cardiaco irregolare
  • Vertigini
  • Respirazione rapida

  • Battito cardiaco accelerato
  • Irrequietezza
  • Tosse con tracce di sangue
  • Polso debole


Embolia polmonare: la guarigione

Il trattamento principale per l’embolia polmonare consisterà nella somministrazione di farmaci per sciogliere i coaguli. In alcuni casi, possono essere necessari altri trattamenti per rimuovere il coagulo, trattamenti che vanno dalla terapia farmacologica a quella a base d’ossigeno, fino all'intervento chirurgico. Circa la metà di tutti i casi di embolia polmonare si verificano generalmente in ospedale. Se non siete già in ospedale, dovrete essere accompagnati al più presto, per poter ricevere le cure adeguate.

Embolia polmonare: le conseguenze

Se non trattata, l'embolia polmonare potrebbe provocare conseguenze gravi, come:

  • Arresto cardiaco e morte improvvisa
  • Shock
  • Anomalie del ritmo cardiaco
  • Morte di una parte del polmone, chiamata infarto polmonare
  • Accumulo di liquido (versamento pleurico) tra il rivestimento esterno dei polmoni e il rivestimento interno della cavità toracica
  • Embolia paradossa
  • Ipertensione polmonare

via | Nhs-uk, HealthLine, FisioterapiaRubiera,

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati