Sonno, il caffè del pomeriggio fa dormire male

Bere caffè dopo le cinque del pomeriggio rischia di rovinare il vostro sonno

caffè-sonno.jpg


Bere caffè anche sei ore prima di andare a dormire rischia di rovinare il sonno. A renderlo noto sarebbero stati i membri dell'Henry Ford Sleep Disorders and Research Center guidati da Christopher Drake, che grazie ad una recente ricerca, avrebbero stabilito quale potrebbe essere l'ora X oltre la quale non sarebbe affatto consigliabile bere una tazzina di caffè. Ebbene, l'ora in questione sarebbe ... le 17.00. 

Per giungere a tale conclusione sarebbe stato analizzato "il sonno" dei volontari che hanno preso parte alla ricerca, 12 adulti in salute con un sonno del tutto normale, ai quali sarebbero stati somministrati 400 milligrammi di caffeina (equivalenti a circa 2-3 tazze di caffè) sei ore prima, tre ore prima, e al momento di andare a dormire.


 


Stando a quanto emerso dalla ricerca - pubblicata sulle pagine della rivista Journal of Clinical Sleep Medicine - pare che se bevuto oltre le 17.00 (circa sei ore prima di andare a dormire quindi) la caffeina potrebbe interrompere il flusso di melatonina, vale a dire l'ormone che favorisce e regola il sonno. E a quanto pare, l'effetto di un caffè bevuto alle 17.00 del pomeriggio potrebbe essere sorprendentemente lo stesso di quello che avrebbe un caffè bevuto poco prima di andare a dormire.


 


"Bere una tazza a quell'ora equivale a berla poco prima di mettersi a letto", spiegano infatti gli esperti, che sottolineano che questo apparentemente semplice gesto rischierebbe di "rubare" ben 60 minuti al nostro normale sonno!


 


Che dire? Non ci resta a questo punto che evitare la caffeina nel tardo pomeriggio e soprattutto di notte, per dormire davvero dei sonni tranquilli!


 


via | DailyMail


Foto | da Pinterest di Rue Magazine

  • shares
  • Mail