Orticaria da freddo: i sintomi e le cure più efficaci

Anche l'esposizione al freddo può provocare un attacco di orticaria, scopriamo perché e come porvi rimedio

Orticaria-da-freddo.jpgPuò uno schock termico provocare un'orticaria? La risposta è sì, anche il freddo, in persone predisposte, può scatenare quella tipica reazione cutanea di origine allergica che è l'orticaria. 


I sintomi, però, in questo caso sono meno gravi dello shock allergico classico (che incude attacchi di asma, svenimento, edema degli arti e delle mucose) il quale, se non affrontato in tempo, può condurre rapidamente alla morte.

Nel caso dell'orticaria da freddo la manifestazione allergica è piuttosto estetica, quindi rimane "confinata" alla pelle. La porzione di cute esposta al freddo intenso si ricopre di pomfi arrossati e si formano lievi edemi soprattutto a carico di mani, piedi, viso. Questa reazione può durare da pochi minuti a qualche ora, in genere non di più se si prendono provvedimenti riscaldando e coprendo le zone colpite.


A provocare questa allergia cutanea al freddo può essere tutto ciò che produca uno shock, ad esempio l'esposizione improvvisa a temperature molto basse, neve, vento gelido, ma anche ghiaccio passato sulla pelle o un bagno in acqua ghiacciata. In quest'ultimo caso, però, la reazione allergica può diventare sistemica (shock anafilattico) e mettere a repentaglio la vita della persona, perché il freddo improvviso può mandare il cuore in tilt e provocare un arresto cardiocircolatorio.


Nella maggior parte dei casi, però, l'orticaria da freddo si ferma al solo aspetto cutaneo, come abbiamo anticipato. Per scoprire se siamo afflitti da questa particolare forma allergica possiamo fare un semplice test casalingo. Non avremo da fare altro che poggiare un cubetto di ghiaccio sulla pelle per qualche minuto. Se dopo averlo tolto vedremo che si sono formati tanti piccoli pomfi arrossati in corrispondenza dell'area raffreddata, allora sapremo di essere allergici.


Che fare? Innanzi tutto dovremo avere la certezza di soffrire di orticaria da freddo, quindi la prima cosa da fare sarà sottoporci ai test allergologici. In secondo luogo, sapendo di avere una cute molto delicata, dovremo cercare di eliminare la causa scatenante dell'orticaria, proteggendo sempre la pelle dal freddo, dall'acqua e dagli agenti atmsferici. In inverno si indosseranno sempre indumenti molto coprenti e caldi, i guanti, le sciarpe per coprire anche parte del viso e i berretti per la testa. 


Importamte anche non toccare acqua troppo fredda ed evitare quindi anche i bagni in mare o le docce in acqua ghiacciata (sauna finlandese inclusa). Meglio evitare anche di consumare cibi o bevande ghiaccate (perché spesso sono le labbra e la mucose della bocca ad essere a rischio di oricaria da freddo) e, in caso di nessità, portarsi appresso farmaci antistaminici e anti-allergici. Talvolta l'orticaria da freddo colpisce i bambini e i teenagers per poi regredire con l'età.


 


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail