Lavoro, un cattivo capo aumenta il rischio di malattie cardiache e diabete

Lavorare con un superiore cattivo mette a rischio la salute dei dipendenti

Lavoro-capo-salute.jpg


Lavorare con un superiore cattivo o comunque "difficile" può mettere a rischio la nostra salute, e non stiamo parlando solo di salute psicologica, ma anche della salute fisica. Che un ambiente lavorativo negativo facesse male all'umore e alla psiche era infatti già un fatto ampiamente noto ed evidente, ma sapevate che lo stress provocato da un capo "cattivo" potrebbe addirittura comportare dei veri e propri cambiamenti dell'attività genica nelle cellule immunitarie?

A studiare tale fenomeno sarebbero stati i ricercatori della Ohio State University, negli Stati Uniti, che attraverso uno studio sui topi avrebbero constatato che i soggetti che soffrivano di stress cronico avrebbero mostrato dei cambiamenti genetici che avrebbero addirittura dato inizio a una risposta per combattere un'infezione che ancora non si era neanche sviluppata.  Tutto ciò potrebbe provocare un'infiammazione che comporterebbe la manifestazione di diversi problemi di salute, comprese le malattie cardiache e il diabete.


 


Detto ciò, gli studiosi avrebbero riscontrato le stesse mutazioni genetiche dei topi anche nelle persone che soffrivano di stress cronico, con conseguenze comprensibilmente molto serie per la salute del malcapitato dipendente. Secondo gli esperti, i farmaci utilizzati per il trattamento di disturbi dell'umore, potrebbero essere integrati con altri farmaci per proteggere il nostro organismo, al fine di evitare serie conseguenze.


 


Insomma, a quanto pare lavorare con un capo crudele e dispotico per un lungo periodo di tempo non solo crea un'atmosfera negativa in ufficio, ma può anche far male alla salute dei dipendenti. Non resta che sperare che i capi crudeli diventino un tantino più "gradevoli", ed imparare intanto a gestire lo stress


 


via | Dailymail


Foto | da Pinterest di Kate Kauffman

  • shares
  • Mail