Bambini, gli orari irregolari peggiorano il comportamento

Se i vostri figli non vanno a nanna ad orari prestabiliti potrebbero avere dei problemi comportamentali. Una ricerca lo dimostra

Dormire-bambini-orari.jpg


Permettere ai bambini di avere degli orari irregolari, aumenta il rischio che il loro comportamento risulti problematico. A renderlo noto sarebbe stata una ricerca condotta dai membri della University College London, e pubblicata sulle pagine della rivista 'Pediatrics', secondo cui se i bambini non vanno a nanna ad orari prestabiliti, si rischierebbe di comprometterne i naturali equilibri del corpo. Ma non solo!

Secondo gli esperti infatti, sembra che a risultare compromesso possa essere anche il normale processo di maturazione del cervello, che potrebbe risentire della privazione del sonno in un'età cruciale come quella dell'infanzia.


 


La conseguenza di tutto ciò, avrebbero spiegato gli esperti, sarebbe riscontrabile in primis nel comportamento del bambino, che apparirà maggiormente irrequieto e meno propenso a relazionarsi con i compagni.


 


Per giungere a tale conclusione, i ricercatori hanno preso in considerazione un campione di ben diecimila bambini, monitorandoli in relazione alle proprie abitudini notturne a 3, 5 e 7 anni. Inoltre, sono stati presi in considerazione anche i racconti da parte delle madri e degli insegnati in merito al comportamento assunto dai bambini. Ebbene, i comportamenti peggiori sarebbero stati registrati in maniera lampante nei bambini che non andavano a dormire ad un orario prefissato. La fascia di età in cui il bambino ha orari più irregolari pare sia peraltro quella dei tre anni.


 


"Non andare a letto ad un orario fisso induce uno stato di corpo e mente simile al jet lag - ha fatto sapere il prof. Yvonne Kelly - e questo è importante per un sano sviluppo e per la vita quotidiana. Quello che abbiamo dimostrato è che questi effetti si accumulano gradualmente durante l'infanzia, - aggiunge lo studioso - in modo che i bambini che avevano un sonno irregolare stavano peggio di quei  bambini che avevano un sonno regolare a uno o due anni. Ma i nostri risultati suggeriscono che gli effetti sono reversibili".


 


Non rimane quindi che correre al più presto ai ripari.


 


via | GaiaNews


Foto | da Pinterest di ChartSpan

  • shares
  • Mail