Dieta ipocalorica: ecco le calorie al giorno per donna e uomo per dimagrire

Quante calorie possiamo assumere in una dieta dimagrante? Vediamo lo schema giornaliero per donna e uomo

Immagine di anteprima per Dieta-ipocalorica.jpgPer dimagrire è necessario seguire una dieta ipocalorica, ovvero un regime alimentare in cui si assumono meno calorie rispetto al proprio fabbisogno in modo che l'organismo sia "costretto" ad intaccare le riserve lipidiche.


Non sempre, però, è così automatico stabilire quante calorie siano necessarie per perdere peso senza, però, mettere a repentaglio la salute. Infatti anche se abbiamo necessità di dimagrire, per poter stare bene e svolgere le nostre attività quotidiane dobbiamo comunque garantirci un minimo di energia da poter "spendere".

Inoltre il  fabbisogno calorico è molto variabile da individuo a individuo, a seconda dell'età, dello stile di vita (più o meno sedentario), delle caratteristiche indivduali, dello stato di salute e del metabolismo basale. Un discrimine fondamentale è poi quello di genere: le calorie di cui ha bisogno una donna di mezza età che svolga attività sedentaria non sono le stesse di cui necessita un uomo giovane che faccia una vita molto attiva. Altro parametro di cui tenere conto: l'Indice di Massa Corporea (IMC).


In base al suo valore, che si stabilisce attraverso un'agile formuletta che rapporta peso e altezza, si può capire se si è lievemente o parecchio sovrappeso, sì da modulare la dieta ipocalorica in base ai chili da perdereIn linea di massima, nessuna dieta ipocalorica dovrebbe scendere sotto le 1200 calorie, per non mettere a rischio l'integrità delle funzioni vitali, ma del resto se non si tagliano almeno 500-600 calorie al giorno non si può pretendere di dimagrire. Ecco che, alla luce di questo, trovare un equilibrio nel computo calorico non è così agevole. Ma neppure impossibile.


Generalizzando, possiamo stabilire che se il fabbisogno calorico di una donna che faccia vita sedentaria è pari a 1600-1800 calorie, tagliando 500 calorie circa si scende proprio intorno alle 1200 calorie. Un regime certo restrittivo, che comunque consente di perdere da 1 kg a 2 alla settimana. E' importante modulare la dieta in modo che siano presenti tutti i principi nutritivi necessari al benessere dell'organismo, e da eliminare le calorie vuote, tra cui dolciumi, bibite zuccherate, bevande alcoliche e condimenti.


Una donna che faccia vita attiva o pratichi sport, invece, ha in genere un fabbisogno pari a 2200-2500 calorie, ragion per cui dimagrirà scendendo a 1800-2000 calorie giornaliere. Veniamo agli uomini. Una persona che svolga attività sedentaria necessita di circa 2000 calorie giornaliere, che salgono fino a 2600 in caso di stile di vita attivo, lavori impegnativi o attività sportiva intensa. In questo caso resta valido il taglio delle calorie pari a circa 500-600 che prevedono quindi una dieta di circa 1600-2000 calorie al giorno. Tutto chiaro?


Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail