La tiroidite di Hashimoto: sintomi, cause e cure

La tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune della tiroide che porta alla distruzione di questa ghiandola endocrina causando ipotiroidismo. Vediamo i sintomi e le cure

Tiroidite-di-Hashimoto.jpgLa tiroidite di Hashimoto è una malattia di origine autoimmune che porta gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario ad attaccare questa ghiandola endocrina compromettendone la funzionalità.


La conseguenza è una riduzione (fino alla cessazione) nella produzione degli ormoni tiroidei, e quindi ad un ipotiroidismo indotto. Come si manifesta questa patologia tiroidea e quali sono le cause?

I sintomi della tiroidite di Hashimoto sono pressoché gli stessi dell'ipotiroidismo,  a sua volta provocato da una insufficiente produzione degli ormoni T3 e T4, che sovrintendono tutta una serie di importanti funzioni vitali, tra cui il metabolismo basale e (in parte), attività ovarica nelle donne e libido in entrambi i sessi.Gli Scompensi tiroidei, quindi, possono essere molto vari, e spesso non tutti presenti, ragion per cui a volte chi ne soffre non viene a capo dei suoi malesseri perché non risce a risalire all'origine comune. Vediamo, quindi, i segnali di allarme:



  • Caduta copiosa dei capelli

  • Sensibilità eccessiva al freddo

  • Sudorazione molto ridotta

  • Rallentamento del metabolismo che porta ad aumento ponderale a fronte di un'alimentazione inalterata

  • Ansia e depressione

  • Pelle spenta, secca e unghie fragili

  • Tachicardia

  • Ipercolesterolemia

  • Rallentamento delle facoltà mentali, cali di memoria

  • Irregolarità mestruali, polimenorrea (più di un flusso mestruale al mese)

  • Abortività


Qual è la causa della tiroidite di Hashimoto? Il motivo per cui si scateni è ignoto, anche se si sa che la familiarità incide in modo importante e alcune condizioni fisiologiche naturali, tra cui la gravidanza e la menopausa, sembrano favorire l'insorgenza del disturbo. Non a caso questa malattia colpisce soprattutto le donne.


Come anticipato, la causa di questa disfunzione endocrina è di natura autoimmune. I linfociti T, globuli bianchi del sangue che fanno parte del nostro sistema di difesa dagli agenti patogeni, si infiltrano nella tiroide attaccandola e contrastandone la funzionalità. Progressivamente questa ghiandola si distrugge, con un peggioramento graduale dei sintomi. 


Come curare la tiroidite di Hashimoto? La malattia non guarisce, ma si può tranquillamente ripristinare la funzionalità tiroidea attraverso la terapia ormonale sostituiva da seguire a vita. Eventualmente si può asportare del tutto la ghiandola prima di somministrate la cura ormonale, che va comunque sempre dosata con molta attenzione (ed eventualmente corretta) per ogni paziente.


 


Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail