Menopausa e vampate, l'attività fisica aiuta a controllarle

Per combattere i sintomi tipici della menopausa, come le vampate, l'attività fisica regolare è un grande aiuto

Menopausa-attivita-fisica.jpgAnche se si tratta di una fase della vita del tutto naturale, la menopausa porta con sè una serie di disturbi che possono essere più o meno intensi a seconda delle caratteristiche individuali (sia fisiche che psicologiche) della donna.


Vampate, tachicardia, aumento della pressione sanguigna, tendenza al sovrappeso, ansia e depressione, fragilità ossea, sono alcuni dei sintomi che "marcano" questo passaggio dalla fase "produttiva" a quella infertile di ogni donna. A circa 50 anni, in genere, cominciano a manifestarsi questi tipici segnali. Come controllarli?

Mentre sembra ormai tramontato il "mito" della terapia ormonale sostitutiva come panacea di tutti i mali legati alla menopausa, i medici consigliano alle donne di ricorrere, piuttosto, ai rimedi naturali. Cambiare il proprio stile di vita è importante durante la menopausa, perché gli ormoni femminili (estrogeni) che proteggeveno il cuore e la circolazione, mantenendo bassa la pressione, con la cessazione dell'attività ovarica non vengono più prodotti.


Per quanto riguarda il tipico disturbo delle "vampate", ovvero quelle ondate di calore e ipersudorazione che molte donne lamentano proprio in concomitanza con la fine del ciclo mestruale, possono essere ridotte e alleviate con della sana attività fisica. L'esercizio regolare, poi, riduce il rischio di incorrere in un altro problema tipico della post menopausa, l'osteoporosi, aiutando ossa e muscoli a mantenersi ben ossigenati, e quindi sani.


Ma qual è lo sport più indicato durante la menopausa? Dipende da caso a caso. Se la donna è abituata da sempre a fare ginnastica o una qualche forma di moto, deve continuare come prima, se, invece, non ha mai praticato attività sportiva, meglio cominciare con qualcosa di non troppo dinamico. Ginnastica dolce, Pilates, yoga, nuoto, tai chi sono senza dubbio gli sport più adatti.


Ma chi non voglia spendere per iscriversi in palestre o piscine, può optare per la home fitness, ovvero la ginnastica da casa da fare a corpo libero o con pochi attrezzi adattati. Per mantere toniche le braccia e stimolare la respirazione polmonare via libera agli esercizi con le bottigliette d'acqua al posto dei pesi, mentre salire e scendere da un gradino sostituirà egregiamente lo step della palestra. 


Ma l'attività più utile in assoluto con combattere tutti i sintomi associati alla menopausa, inclusi depressione e panico, sono le passeggiate. A passo accelerato, meglio nel verde o nella natura (un parco cittadino, un bosco, una spiaggia, un sentiero di montagna), e meglio ancora in compagnia (piacevole). ci si ossigena, i muscoli, il cuore e le pressione ne beneficiano, così come ossa e articolazioni, e le vampate si riducono. Una passeggiata di almeno 40 minuti ogni giorno e la menopausa fa meno paura.


 


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail