Psicologia, il cervello è più attivo grazie ai videogiochi

Grazie ai videogiochi, il cervello è più allenato. Lo conferma uno studio

psicologia-videogiochi.jpg


I vostri figli trascorrono davvero troppo tempo di fronte ai videogiochi? Da ora in poi, potrete ridimensionare le vostre preoccupazioni, perché se è vero che questi "aggeggi" possono avere certamente effetti non esattamente positivi sulla loro psiche, è altrettanto vero che giocare moderatamente con i videogiochi può avere effetti benefici sul cervello, mantenendolo allenato e in forma. A renderlo noto sarebbero stati i ricercatori dell'Universita' di Auckland, Nuova Zelanda, che hanno esaminato la letteratura scientifica degli ultimi 30 anni, per riuscire a comprendere una volta per tutte quali possano essere gli effetti dei videogame sulla salute di chi ci gioca. 

Ebbene, Andrew Latham e colleghi - le cui scoperte sarebbero state pubblicate sulle pagine della rivista "Frontiers in Psychology" - sarebbero giunti alla conclusione che giocare con i videogiochi migliorerebbe la coordinazione oculo-manuale, la visualizzazione spaziale, l'anticipazione visiva, il tempo di reazione e molto altro ancora.


 


Gli scienziati sostengono inoltre che i giochi moderni avrebbero maggiori effetti benefici in tal senso rispetto a quelli in po' più attempati, quelli degli anni 80 e 90 per intenderci, poiché richiederebbero maggiore concentrazione e capacità di reazione rispetto al passato, a causa della loro evidente maggiore complessità.


 


Certo, a mio parere, trascorrere quasi tutto il giorno di fronte allo schermo, a giocare con i videogiochi, potrebbe avere più "contro" che "pro", quindi la cosa più giusta da fare sarebbe dosare in maniera adeguata il tempo da dedicare a questa attività, non trovate? 


 


via | Agi


Foto | da Pinterest di Pam Dyson

  • shares
  • Mail