Depressione post partum, più rischi per le mamme di città

La depressone post partum può colpire maggiormente le mamme che vivono in grandi città rispetto a quelle che vivono nelle zone rurali o semi urbane

Depressione-post-partum.jpg


Sapevate che la depressone post partum può colpire maggiormente le mamme che vivono in grandi città? A renderlo noto sarebbe stato uno studio condotto dai ricercatori del "Women's College Hospital" di Toronto, secondo cui la percentuale di mamme che vivono nelle città con più di 500mila abitanti e che hanno sofferto di depressione dopo la nascita del proprio figlio, sarebbe nettamente superiore rispetto a quella delle mamme che vivono nelle zone rurali o semi urbane. 

Lo studio in questione sarebbe stato condotto su un campione di ben 6.400 donne, che sarebbero state suddivise in quelle che abitano nelle zone rurali, in quelle che vivono in zone semi-rurali, quelle che abitano nelle zone semi-urbane e infine quelle che vivono in città urbane. Ebbene, stando a quanto emerso dalla ricerca, pare che nelle zone urbane a rischiare la depressione sia una donna su dieci, mentre nelle zone rurali il rischio è di una donna su 20.


 


In percentuale, pare che nelle zone urbane il rischio riguardi il 7,5% delle partecipanti alla ricerca, contro il 5% delle donne che vivono in zone semiurbane e il 7% di quelle che vivono in zone semi-rurali.


 


Ma quale sarà la ragione di un dato del genere? Secondo gli esperti, la causa potrebbe essere collegata a un isolamento sociale. "Le donne che vivono in aree urbane molto grandi possono essere maggiormente esposte a causa di un certo isolamento sociale. - riferiscono gli autori della ricerca - Le città hanno inoltre una percentuale più alta di donne immigrate ed essere in un nuovo paese può contribuire alle sensazioni di un minore supporto sociale".


 


Voi cosa ne pensate? 


 


via | IbTimes


Foto | da Pinterest di Family Focus Blog 

  • shares
  • Mail