Smettere di fumare è più facile grazie alla meditazione

Un aiuto per smettere di fumare arriva dalla meditazione, ecco perchè

smettere-di-fumare-facile.jpg


Smettere di fumare potrebbe diventare più facile, grazie ad una tecnica di meditazione. Dire addio alla sigaretta, lo sappiamo bene, non è affatto semplice, ed anche se in fondo tutti i fumatori sanno che farebbero bene a smettere, dalla teoria alla pratica il passo è sempre molto lungo e difficile da compiere. Ebbene, secondo quanto emerso da uno studio pubblicato sulla Early Edition del Proceedings of the National Academy of Sciences, e condotto dai ricercatori della Texas Tech University di Lubbock, pare proprio che la meditazione "Mindfulness" potrebbe aiutare a diminuire il numero di sigarette fumate, anche in chi non manifesta alcuna intenzione di smettere davvero. 

 


Di studi sul fumo e sul processo che porta a smettere di fumare ne sono stati condotti moltissimi, ma secondo quanto riportato questa sarebbe la prima volta che tale ricerca viene condotta su un campione di fumatori che non ha alcuna intenzione di dire addio al vizio del fumo.


 


I partecipanti sono stati anzi tenuti all'oscuro in merito al reale motivo della ricerca, ed è stato loro detto che si trattava di uno studio che riguardava la capacità di ridurre lo stress e di migliorare le prestazioni psicofisiche.


 


Il campione in questione è composto da 27 fumatori "convinti", dell'età media di 21 anni. I volontari sono stati suddivisi casualmente in due gruppi, di cui il primo ha seguito per due settimane un programma di meditazione Mindfulness del tipo $IBMT (Integrative Body-Mind Training), mentre il secondo (il gruppo di controllo) ha seguito un semplice programma di rilassamento. Dalla ricerca sarebbe emerso che i membri del primo gruppo avrebbero ridotto addirittura del 60% il numero di sigarette fumate ogni giorno, mentre per i membri del secondo gruppo non è stata riscontrata alcuna riduzione.


 


Insomma, grazie a questa particolare tecnica di meditazione sarebbe possibile dunque aumentare l'autocontrollo (elemento che tende a scarseggiare nel soggetto fumatore), favorendo una diminuzione del consumo di sigarette.


 


"Poiché la Meditazione di Consapevolezza favorisce il controllo personale e ha mostrato di influenzare positivamente l'attenzione e l'apertura a esperienze interne ed esterne, - ha spiegato infine il dottor Yi-Yuan Tang - noi crediamo che la meditazione può essere utile per affrontare i sintomi della dipendenza".


 


via | La Stampa


Foto | da Pinterest di Sheyna Heart

  • shares
  • Mail