La dieta povera di colesterolo e i cibi da scegliere per restare in forma

Il colesterolo è un grasso contenuto in alcuni alimenti, che se assunto in quantità eccessive può incrostare le nostre arterie provocandoci scompensi cardio-circolatori. Ecco i cibi sani che ne sono privi

Dieta-anti-colesterolo.jpgQuando si soffre di ipercolesterolemia, ovvero quando i livelli di colesterolo nel sangue sono troppo elevati, i medici prescrivono sempre una dieta che ne sia povera, per preservare la salute del cuore.


Infatti proprio le molecole di questi grassi alimentari, soprattutto della versione "cattiva" LDL, insieme ai trigliceridi, sono in grado di ricoprire le pareti interne dei vasi sanguigni e ostacolare la circolazione da e verso il muscolo cardiaco.

La conseguenza è un aumento delle probabilità di incorrere in gravi patologie cardiovascolari tra cui infarti e ictus, tra le principali cause di morte nei Paesi industrializzati. Per scongiurare questo infausto esito, è bene agire preventivamente fin da giovani seguendo uno stile di vita salutare in cui sia compresa un'alimentazione bilancata che consenta non solo di mantenere il peso forma, ma soprattutto di ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue.


Esistono in natura dei cibi che sono considerati dei veri e propri "spazzini" del nostro sangue, in grado di aiutarci a ripulire le arterie dalle incrostazioni di grasso e di mantenere il cuore in salute. Molti di questi alimenti li ritroviamo nella nostra dieta mediterranea, diventata, non a caso, patrimonio dell'umanità per l'Unesco proprio per i suoi effetti benefici sulla salute e per l'aver contribuito ad aumentare le aspettative di vita di chi la segua.


La dieta mediterranea rivisitata dai nutrizionisti è variata, piacevole, povera in colesterolo e grassi animali e ricca di principi nutritvi che potenziaono l'attività cardiaca e migliorano la circolazione. Ecco, perciò, i cibi anti colesterolo su cui puntare:



  • Pesce magro o pesce azzurro (ricco di omega 3 che aiutano a smaltire il colesterolo) almeno 3 volte a settimana

  • Frutta e verdura tutti i giorni (5 porzioni), da consumare fresca e di stagione puntando soprattutto su: pomodori, aglio e cipolla, cavoli e broccoli, carciofi, asparagi, erbe amare come la cicoria, il radicchio e la rucola, tutte le verdure a foglia verde. La frutta è ugualmente un toccasana, inclusa quella secca in guscio, come le noci, i cui grassi aiutano ad eliminare il colesterolo LDL. Ne bastano 3 al giorno per un'azione benefica

  • Legumi quanto più spesso si può. Contengono ottime proteine vegetali e riducono l'assorbimento del colesterolo a livello intestinale

  • Carne bianca e uova due volte a settimana, cucinate senza grassi animali aggiunti. Da tenere a mente che gli albumi delle uova sono privi di colesterolo ma ricchissimi di proteine

  • Olio extravergine d'oliva a crudo e altri oli vegetali come quello di mais e di girasole per condimento (3 cucchiai al giorno, non di più)

  • Cereali (anche sotto forma di pane e pasta, oltre al riso, all'orzo e alla polenta di granturco) sia bianchi che integrali tutti i giorni, in dosi moderate

  • Dolci senza burro e margarina non industriali, solo fatti con olio d'oliva o di soia e magari con farine integrali

  • Sorbetti alla frutta (meglio limitare i gelati e tutto ciò che sia fatto con latte intero)

  • Miele

  • Tra i latticini preferire il latte scremato, la ricotta magra e soprattutto lo yogurt per un consumo frequente

  • Non appartiene alla dieta mediterranea, ma è un legume dalle riconosciute proprietà anti colestrolo, perciò via libera anche alla soia in tutte le versioni, inclusi latte e dolci, magari per la prima colazione


 


 


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail