Diabete e malattie cardiache: più rischi per chi ha problemi alla vescica

I problemi alla vescica potrebbero essere un segnale di altre patologie più serie, fino al diabete di tipo 2 o le malattie cardiovascolari

Problemi-alla-vescica.jpg


I problemi alla vescica potrebbero essere collegati a malattie cardiache oppure al diabete. A renderlo noto sarebbero stati gli studiosi australiani dell'Università di Adelaide, secondo cui, se la vescica crea problemi, potrebbe esserci di mezzo lo sviluppo di patologie più serie. In particolar modo, gli studiosi si sono concentrati sul problema della nicturia, ovvero quello che spinge a dover urinare più volte nel corso della notte, fenomeno particolarmente diffuso fra gli uomini di mezza età. 

Come spiegano giustamente i ricercatori, la cui ricerca sarebbe stata pubblicata sulle pagine del "Journal of Urology", un problema del genere può essere associato senz'altro  aidisturbi della qualità e quantità del sonno, con episodi di apnea del sonno ad esempio. Il fenomeno è inoltre associato all'insorgenza di depressione, ansia, ed anche di obesità. Ma non è tutto! Gli scienziati vogliono infatti ricordare che la nicturia e la sindrome della vescica iperattiva sono anche fattori di rischio per malattie come il diabete di tipo 2 e quelle cardiovascolari.


 


"Si tratta di un segnale, e può anche esacerbare altre condizioni di salute. - spiega in un comunicato il professor Gary Wittert - [...] Stiamo cominciando a capire la più ampia rilevanza di questa condizione in relazione ad altri problemi di salute".


 


 


La buona notizia è che molti dei problemi che sono provocati dai disturbi della vescica, possono essere risolti se si cura il problema alla base ed in maniera adeguata. "Gli uomini che soffrono di uno qualsiasi di questi problemi di evacuazione - conclude lo studioso - sono anche suscettibili di essere affetti da una serie di altri problemi di salute che devono essere ricercati e gestiti".


 


Foto | da Pinterest di The CareGiver Partnership


via | La Stampa

  • shares
  • Mail