Alimentazione sana: scoperto il rimedio anti-abbuffate

Esiste la cura contro le abbuffate? Ebbene si, ed uno studio lo dimostra

Dieta-abbuffate-notturne.jpg


Le abbuffate compulsive hanno i giorni contati, e il nostro proposito di seguire uuna sana alimentazione non rischierà più di fallire, grazie a un nuovo studio condotto dai ricercatori italiani Valentina Sabino e Pietro Cottone, membri della "Boston University", le cui analisi sarebbero state pubblicate sulle pagine della rivista "Neuropsychopharmacology". Secondo quanto riportato, pare proprio che i due studiosi abbiano identificato la causa che scatena le classiche abbuffate notturne (ma in generale di tutti i problemi legati all'alimentazione). 

La causa delle abbuffate compulsive sarebbe l'ormone "CRF", ovvero l'ormone cerebrale dell'ansia, che provocherebbe l'irrefrenabile bisogno di mangiare a volontà. Disattivando tale ormone, sarebbe dunque possibile arginare questo irrefrenabile impulso.


 


"Secondo noi - spiegano infatti gli esperti - dietro questo disturbo c'è appunto CRF, che aumenta nell'amigdala (il centro che genera ansia) durante l'astinenza da cibo, incrementando l'ansia". Per limitare il problema, sarebbe quindi sufficiente iniettare una molecola capace di bloccare CRF.


 


Per il momento lo studio sarebbe stato condotto su dei topi resi "cibo-dipendenti", ed avrebbe dato risultati molto promettenti, come sottolineano gli stessi esperti.


 


"Abbiamo dimostrato che iniettando un farmaco antagonista del CRF nell'amigdala, riusciamo a bloccare completamente sia le abbuffate compulsive sia l'ansia generata dall'astinenza dai cibi appetitosi", avrebbero spiegato la Sabino e Cottone, che grazie alle loro analisi pare siano davvero riusciti a trovare l'interruttore per "spegnere" il bisogno di abbuffarsi ed in generale quello legati ai disturbi da alimentazione incontrollata. 


 


Foto | da Pinterest di iHerb Inc


via | Ansa

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: