Le cause della raucedine e le cure più efficaci

Voce bassa, gola che gratta, senso di corpo estraneo... la raucedine è un disturbo fastidioso ma di solito passeggero. In qualche caso, però, potrebbe essere spia di una patologia più seria. Vediamo le cause e le cure per ogni causa

Raucedine.jpgLa raucedine è un disturbo spesso associato a mal di gola, che si manifesta con abbassamento e arrochimento della voce e senso di fastidio a livello di corde vocali.


Quando la raucedine sia provocata da un malanno occasonale alle prime vie aeree (ad esempio il classico colpo d'aria provocato da freddo e umidità), non dura mai a lungo e certo non ci dobbiamo preoccupare più di tanto, a meno che non siamo dei cantanti lirici.

Tuttavia, qualche volta questo disturbo può rappresentare l'unico sintomo di altre patologie più insidiose, e in questo caso la raucedine diventa cronica e va assolutamente indagata. Vediamo tutte le possibile cause del problema.



  • Laringite. Un'infiammazione della laringe è di gran lunga la causa più comune di abbassamento della voce associata a tosse secca. Anche in queusto caso, però, il disturbo può essere primario, e allora parliamo di laringite acuta di origine virale o (più raramente) batterica, oppure secondario e cronico

  • Reflusso gastroesofageo. Patologia molto diffusa, si manifesta proprio con un'infiammazione cronica della laringe, raucedine e senso di bruciore alla gola

  • Lesioni benigne alle corde vocali, come cisti, noduli e polipi. Tipici dei cantanti, e di chi sforzi molto la voce per lavoro non sono pericolose ma, naturalmente,  andrebbero rimosse o almeno tenute sotto controllo. La raucedine rende la voce fievole e velata

  • Tumori della laringe. In questo caso la lesione è molto più pericolosa. Talvolta l'unico sintomo è proprio una raucedine cronica con modifiche nel timbro di voce

  • Emorragia alle corde vocali. In questo caso uno sforzo prolungato può provocare la rottura di uno o più vasi che irrorano le corde vocali, il cui sintomo è la perdita improvvisa della voce. L'intervento deve essere tempestivo quindi meglio correre subito dal medico o al pronto soccorso


Per quanto riguarda le altre cause di raucedine, ciascuna dovrà essere curata a seconda della gravità. Una laringite virale acuta passerà in pochi giorni mantenendo la voce a riposo (meglio evitare di parlare in questi casi), e idratandosi bene per mantenere umida la parte. Tisane tiepide con miele possono alleviare il fastidio e calmare l'infiammazione. Per quanto riguarda la raucedine da reflusso, in questo caso andrà curato il disturbo primario. Un'alimentazione corretta  può aiutare a ridurre i rigurgiti acidi e, quindi, a sfiammare gola e corde vocali. 


Le lesioni benigne alle corde vocali, come i noduli e i polipi si potranno rimuovere facilmente con inteventi di microchirugia e successiva riabilitazione della voce. I "calli" del cantante, poi sono facilmente curabili con i farmaci e regrediscono senza lasciare conseguenze. Diverso il discorso dei tumori della laringe, che andranno indagati dall'otorinolarigoiatra che stabilirà le terapie giuste per rimuoverli e ridurli. In ogni caso, per evitare di affaticare la voce e predisporla a cali e lesioni alle corde vocali, meglio non fare troppi sforzi e proteggere la gola dai malanni stagionali, mantenedola al caldo, durate la stagione fredda.


 


Foto| da Pinterest

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: