Endometriosi: esiste una cura definitiva?

Di endometriosi soffrono tantissime donne, si tratta di un problema ginecologico che provoca dolore e riduce la fertilità. Esistono dell cure risolutive?

Immagine di anteprima per Endometriosi.jpgL'endometriosi è una malattia ginecologica molto dolorosa e diffusa, che colpisce milioni di donne nel mondo compromettendone anche la fertilità. Si tratta di una condizione patologica determinata da una produzione anomala di tessuto endometriale al di fuori della sua sede biologica, ovvero l'utero.


Invedendo gli organi dell'apparato riproduttivo, e talvolta persino l'intestino, queste cellule endometriali provocano una serie di disturbi che compromettono la qualità della vita (per tutta la durata  dell'età fertile), delle donne che ne soffrono.

Non sempre giungere ad una diagnosi di endometriosi è semplice, soprattutto se consideriamo che il riconoscimento dei questa malattia invalidante è alquanto recente. Ricapitoliamo, perciò, i principali sintomi, tenendo conto che possono essere più o meno severi a seconda della gravità del problema:



  • Mestruazioni abbondanti (talvolta emorragiche) e dolorose

  • Perdite ematiche intra cicliche 

  • Evacuazione difficoltosa e tenesmo anale (dolore al retto)

  • Talvolta sindrome del colon irritabile

  • Dolore pelvico generalizzato che si irradia alla schiena

  • Difficoltà e restare incinta

  • Aborti spontanei ricorrenti


Naturalmente non tutti questi sintomi possono presentarsi insieme, ma certo già soffrire di dismenorrea (mestruazioni dolorose) potrebbe mettere una donna o una adolescente sull'avviso. Quali sono le cause dell'endometriosi? A tutt'oggi sono sconosciute. Sicuramente esiste una forte componente genetica, così come una prediposizione individuale dovuta alla conformazione fisica. Ad esempio, è stato notato che le donne che hanno i fianchi larghi, sono più soggette al disturbo.


Come si cura l'endometriosi? Ci sono diverse vie, nessuna, però, del tutto risolutiva. Le ragazze molto giovani possono alleviare i sintomi dolorosi assumendo la pillola anticoncezionale, ma il problema principale rimane la fertilità, che va preservata e che la proliferazione di tessuto endometriale a livello ovarico può compromettere. Nei casi più severi si può ricorrere all'intervento chirurgico in laparoscopia per eliminare le cellule endometriali in eccesso.


In Italia le donne affette da endometriosi sono circa 3 milioni, molte delle quali, oltre ai dolori che la malattia provoca, soffrono per la difficoltà nel restare incinta. Per questo a Roma è sorto il Centro italiano Endometriosi, all'interno del quale è possibile, oltre ad usufruire delle migliori terapie per la cura della malattia, ricorrere a specifiche tecniche per la procreazione assistita studiate proprio per le donne affette da endometriosi. Per tutte le info ecco dove rivolgervi.


Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail