Depressione, sintomi ridotti grazie all'aspirina

La depressione e i suoi sintomi potrebbero essere ridotti grazie all'aspirina. Ecco i risultati di un recente studio

Depressione-sintomi.jpg


Un nuovo passo in avanti è stato fatto per la cura della depressione. I sintomi che la caratterizzano potrebbero infatti essere ridotti semplicemente grazie a un farmaco che tutti noi abbiamo in casa, ovvero l'aspirina. A stabilirlo sarebbe stato uno studio condotto dai membri dell'università di Melbourne, che hanno messo in luce ancora una volta le grandi qualità dell'aspirina, un farmaco di uso comune che potrebbe rivelarsi davvero efficace nel trattamento di depressione, del disturbo bipolare e anche della schizofrenia.

Se aggiunti ai trattamenti già esistenti, farmaci come l'aspirina, il celecoxib, l'infliximab, potrebbero infatti alleviare i sintomi di questi disagi mentali. I  farmaci in questione, in quanto antinfiammatori, agirebbero infatti sui processi infiammatori nel sangue e nel cervello, notoriamente collegati all'insorgenza di stati depressivi.


 


A tirare le somme di questa interessante ricerca è stato il suo coordinatore Brian Dean, secondo cui "è ormai evidente che vi sia uno stato infiammatorio acuto nei disturbi mentali, e la buona notizia è che non è necessario sviluppare nuove medicine: possiamo destinare quelle esistenti a nuovi obiettivi. Chi avrebbe mai pensato che uno dei più promettenti nuovi farmaci in psichiatria sarebbe stata l'aspirina?".


 


A detta dello studioso inoltre, i processi infiammatori coinciderebbero normalmente con le prime fasi di una malattia mentale, e sarebbero infine diversi i fattori che porterebbero ad uno stato di "vulnerabilità alle infiammazioni", come ad esempio dei traumi, lo stress, uno stile di vita poco sano, oppure alterazioni genetiche.


 


via | TgCom


Foto | da Pinterest di Womensforum.com 

  • shares
  • Mail