Alimentazione sana, troppo sale nei cibi dei fast food in America

In America i consumatori rischiano grosso a causa dell'eccessivo consumo di sale. Uno studio lancia l'allarme

Troppo-sale-cibi.jpg


Troppo sale nella dieta fa male, e per seguire un'alimentazione sana, dovremmo cercare di diminuirne il consumo. Questa è una regola che da anni nutrizionisti, scienziati e dietologi ripetono continuamente, ma nonostante ciò, pare proprio che in America il monito non sia servito a molto, almeno stando a quanto recentemente rilevato da un'attenta analisi condotta dai ricercatori del "Center for Science in the Public Interest", secondo cui il consumo di sale, solo negli Stati Uniti, sarebbe aumentato negli anni che vanno dal 2005 al 2011.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulle pagine del "Jama Internal Medicine", metterebbe in luce una situazione davvero allarmante. A quanto sembra, sarebbero davvero moltissimi gli americani che mangerebbero cibi eccessivamente salati.


 


La "colpa" sarebbe da addurre ai cibi preparati nei ristoranti, a quelli inscatolati e a quelli dei Fast Food, che pare abbiano aumentato i livelli di sodio in ben 78 diversi piatti.


 


Si tratta di un dato che non deve lasciare indifferenti, dal momento che - si stima - sarebbe proprio il consumo eccessivo di sale una delle cause di ben 150.000 decessi in America. Se nulla dovesse cambiare, fanno sapere gli esperti, nel prossimo decennio le catene di Fast Food potrebbero essere responsabili addirittura di un milione di morti e di una somma che si aggira intorno ai 100 miliardi di dollari in spese sanitarie.


 


Per risolvere questa allarmante situazione, gli esperti auspicano in un intervento deciso da parte delle autorità, affinché venga salvaguardata la salute dei consumatori. Fino ad allora, sarebbe senza dubbio più salutare evitare i cibi dei fast food ed optare piuttosto per un ottimo piatto fatto in casa, non trovate?


 


via | Atlasweb


Foto da Pinterest di Jo Gomez 

  • shares
  • Mail