Bere caffè riduce i rischi di recidive del cancro al seno

Secondo uno studio recente, bere più di due tazzine di caffè al giorno tiene alla larga il rischio di recidiva del cancro al seno

bere-caffè-fa-bene-tumori.jpg 


Bere caffè aiuterebbe a tenere alla larga il rischio di recidiva del cancro al seno. A renderlo noto sarebbero stati i ricercatori che hanno preso parte a un recente studio condotto dai membri dell'Università di Lund in Svezia, e pubblicato sulle pagine del "Cancer Causes & Control" (CCC), dove sarebbe stato spiegato che due o anche più tazzine di caffè al giorno, possono aiutare le donne che hanno avuto un cancro al seno a combattere contro eventuali recidive (ovvero il rischio che il tumore si ripresenti). 

Ciò vale specialmente per quelle donne che fanno uso di un particolare farmaco, il Tamoxifene, farmaco ampiamente utilizzato in questo genere di malattie per evitare la formazione di altri tumori.


 


Ma passiamo ai dettagli di questo nuovo studio, uno studio che ancora una volta conferma le già ampiamente dimostrate proprietà benefiche del caffè. Secondo gli esperti, dalle analisi su un campione di 600 pazienti oncologiche, con cancro al seno, sarebbe emerso che le donne che hanno assunto più di due caffè quotidianamente, e che al tempo stesso avrebbero assunto il farmaco Tamoxifene, avrebbero presentato la metà in meno di recidive di tumore rispetto alle donne che non hanno assunto la stessa quantità di caffè ogni giorno.


 


Ma come potranno essere spiegati simili risultati? Secondo la dottoressa Maria Simonsson della Lund University, la risposta potrebbe essere che il caffè attiverebbe e renderebbe dunque più efficiente il Tamoxifene.


 


Alla luce di quanto emerso, senza dubbio saranno presto condotti ulteriori studi per fare maggiore chiarezza in merito alle moltissime proprietà benefiche del caffè collegate a malattie come i tumori.  


 


via | La Stampa


Foto | da Pinterest di Style Pk

  • shares
  • Mail