I sintomi del laringospasmo e i rimedi naturali da provare

Il respiro che si blocca, la gola che si contrae... sono i sintomi del laringospasmo, un disturbo benigno che, però, va affrontato con prontezza. Scopriamo come

 


Laringospasmo.jpgIl laringospasmo è un disturbo che può spaventare molto, perché provoca una improvvisa interruzione del respiro e si manifesta più facilmente durante le ore notturne, sia in età pediatrica che da adulti.


Si manifesta con sintomi precisi e improvvisi che, seppur di natura benigna (niente a che vedere, ad esempio, con un attacco di asma ma piuttosto con il singhiozzo), può mandare in panico la persona colpita, il che peggiora il senso di soffocamento. Per questo è bene riconoscere subito un laringospasmo in modo da intervenire prontamente nel modo più efficace. 

Cos'è, intanto, un laringospasmo? Tecnicamente, come si può intuire dal termine stesso, è una improvvisa contrazione della laringe - spasmo della laringe - che impedendo l'afflusso d'aria nei polmoni produce un senso di soffocamento, di "fame d'aria", e può anche bloccare momentaneamente la parola perché la contrazione interessa anche le corde vocali. Di conseguenza la persona può manifestare agitazione, e cercare di superare il blocco con atteggiamenti scomposti che possono spaventare moltissimo chi lo soccorre. Tra le altre cose, un laringospasmo può facilmente essere confuso con l'ingestione di sostanze tossiche o la presenza di corpi etranei in gola, soprattutto nel caso dei bambini. Il disturbo può durare giusto qualche minuto, o prolungarsi per ore, ma naturalmente un pronto intervento può scongiurare questa eventualità. Cosa provoca un laringospasmo? Le cause possono essere diverse, ecco le principali:



Come si deve intervenire in caso di laringospasmo? Sicuramente non con i farmaci nè in modo "meccanico" sulla gola della persona colpita. Il rimedio naturale più facile ed efficace per sbloccare la laringe è quella di esporre la gola al vapore. Basta far scorrere dell'acqua calda nella vasca da bagno, avendo cura di chiudere bene porte e finestre, finché non progioni la sua bella nuvoletta di vapore e avvicinare il viso aprendo bene la gola.


Dopo qualche minuto la laringe si rilasserà e il respiro tornerà normale. Altrimenti si può preparare un buon suffumigio che sortirà lo stesso effetto. Questo rimedio si intende come primo intervento. Nel caso il laringospasmo fosse provocato da una reazione allergica potrebbe essere necessario assumere farmaci antistaminici. In ongi caso, nessun allarme!


 


 


Foto| di lenchesmama per Flickr

  • shares
  • Mail