Cocaina, la dipendenza si combatte con un laser

La dipendenza dalla cocaina potrebbe essere combattuta grazie a un laser puntato sul cervello, ecco la scoperta di uno scienziato italiano in America

Immagine di anteprima per Cocaina-dipendenza-foto.jpg


La dipendenza dalla cocaina potrebbe essere combattuta grazie a un laser puntato sul cervello. La scoperta, da poco pubblicata sulle pagine della rivista scientifica "Nature", sarebbe stata fatta dallo scienziato italiano Antonello Bonci, che da diversi anni ormai vive e lavora in America. Lo studio sarebbe stato condotto sui topi presso i National Institutes of Health di Baltimora, ed aprirebbe nuove ed interessanti strade per quanto concerne la ricerca della cura dalla dipendenza da cocaina e da altre sostanze, attraverso la stimolazione magnetica transcranica (TMS). 

Grazie a un fascio di luce laser puntato sul cervello infatti, sarebbe possibile cancellare la dipendenza da cocaina nei topi. Lo studio avrebbe innanzitutto dimostrato che alla base della dipendenza da sostanze stupefacenti vi sarebbe la parte di corteccia prefrontale chiamata "area prelimbica".


 


Il fascio di luce impiegato negli esperimenti avrebbe colpito la corteccia prefrontale, ed attivato i circuiti nervosi alla base di funzioni di autocontrollo e della capacità decisionale, ed avrebbe in tal modo spento la necessità di questa sostanza stupefacente.


 


Quello scoperto dallo scienziato italiano è senza dubbio un metodo non invasivo, indolore ed a quanto sembra efficace per curare la dipendenza da cocaina e per eliminare l'urgenza di drogarsi da parte delle persone tossicodipendenti.


 


"Stiamo pianificando sia in Usa che in Italia le prime sperimentazioni cliniche, - avrebbe dichiarato entusiasta Antonello Bonci - che potrebbero iniziare, spero, entro pochi mesi e dare risultati già entro fine anno".


 


via | Ansa, Panorama 


Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail