Farmaci a base di cannabis, via libera nelle Marche

Anche le Marche dicono "si" ai farmaci a base di cannabis, ecco tutti i dettagli

Farmaci-a-base-di-cannabis.jpg


Le Marche danno il via libera all'utilizzo di farmaci a base di cannabis. Dopo il Veneto ed altre regioni italiane, spetta adesso all'Assemblea legislativa delle Marche il compito di appoggiare la proposta di legge sull'uso terapeutico di farmaci cannabinoidi, proposta approvata con una maggioranza di 16 voti favorevoli e 6 astenuti. L'utilizzo di questo tipo di medicinali sarà naturalmente indicato solamente per le persone affette da gravi patologie, e saranno solamente i medici di base a stabilire se e quando optare per questo genere di terapia

Naturalmente si tratta di farmaci che sono stati ufficialmente riconosciuti e sono considerati, dal ministero della sanità, come farmaci utilizzabili a scopo terapeutico, la loro efficacia è stata stabilita da numerosi studi e sperimentazioni.


 


Grazie alla proposta di legge approvata nei giorni scorsi, le Marche hanno dunque deciso di autorizzare la distribuzione di queste tipologie di farmaci, ma dovranno essere rispettate alcune condizioni. La fase iniziale del trattamento dovrà innanzitutto avvenire presso le strutture ospedaliere, le sostanze andranno acquistate presso la stessa farmacia ospedaliera, e la terapia potrà essere proseguita solo se la clinica lo riterrà necessario.


 


A dire la sua in merito alla recente decisione dell'Assemblea legislativa delle Marche è stato anche Francesco Comi, presidente della commissione sanità in consiglio regionale, che ha sottolineato: "Si tratta di farmaci, oggi reperibili solo all'estero, che vanno rilasciati dal servizio pubblico solo su motivata richiesta e in assenza di valide alternative terapeutiche".


 


Foto | Flickr


via | Il messaggero, L'indiscreto.it

  • shares
  • Mail