Alimentazione sana, Coca Cola lancia una campagna di sensibilizzazione

La Coca Cola affronta per la prima volta il tema dell'alimentazione sana, e lo fa attraverso una campagna di sensibilizzazione

Alimentazione-sana-cola-cola.jpg


La Coca Cola scende in campo per affrontare il tema dell'alimentazione sana, e lo fa attraverso una campagna di sensibilizzazione che avrà inizio proprio oggi. Questa è la prima volta che il colosso americano prende di petto la tanto discussa questione dell'obesità, e lo fa non solo attraverso una serie di spot che verranno pubblicati nel corso delle trasmissioni di punta dei principali network americani, ma anche attraverso lo sviluppo delle opzioni 'diet' nei distributori automatici di bevande. 

Naturalmente la campagna avrà inizio in America, dove il problema dell'obesità e del famoso "cibo spazzatura" è considerato di grande importanza, a causa dell'incredibile aumento del numero di cittadini obesi registrato negli ultimi dieci anni (più di un terzo della popolazione americana farebbe parte del gruppo di cittadini mediamente grassi).


 


In risposta a questo problema, lo stesso sindaco di New York, Michael Bloomberg, ha già vietato la vendita del formato extra-large delle bibite gassate nei ristoranti, nei fast food, nei bar e nei cinema, al fine di proteggere la salute dei suoi concittadini.


 


Ma torniamo alla nuova campagna lanciata dalla Coca Cola. Attraverso i suoi spot, il noto marchio sembra voglia dire la sua in merito alla cattiva luce che viene spesso gettata sulle bevande gassate, sottolineando che l'eccessivo aumento di peso della popolazione americana è dovuto all'alimentazione scorretta, cominciando dal cibo e finendo anche con l'eccessivo uso di questo tipo di bevande.


 


Dal canto suo, la portavoce della Coca-Cola Diana Garza Ciarlante, ha tenuto a specificare che questa campagna non sarebbe affatto "una reazione ad un pubblico sentimento negativo. L'azienda - spiega - ha semplicemente sentito il bisogno di affrontare la questione e di entrare a far parte del dibattito intorno all'obesità".


 


via | Ansa


Foto | Flickr 

  • shares
  • Mail