Alcol e giovani: a quota 14mila download l'App del Ministero per fermare l'abuso

Oltre 14mila ragazzi hanno già scaricato sui loro smartphone il quiz game "Adrenalina pura", l'applicazione del ministero della Salute concepita per invitare i giovani a evitare l'abuso di alcol. Ma il problema è serio

App-anti-abuso-alcol-Adrenalina-pura_grande.jpg


Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Devono averla pensata così quelli del Ministero della salute quando si sono messi in testa di combattere il problema dell'abuso di alcolici nei giovani a colpi di quiz game musicale. D'altra parte i numeri parlano chiaro: più di 4 giovani su 10 tra i 18 e i 24 anni assumono alcolici fuori dai pasti. Quasi il 10% in più rispetto a dieci anni fa. E non è il dato più inquietante.

PROBLEMA IN CRESCITA. Le ultime indagini mostrano, infatti, come nell'ultimo decennio i consumatori di alcol fuori dai pasti siano passati dal 14,5% al 16,9% nella fascia 14-17 anni e dal 33,7% al 41,9% in quella 18-24. In particolare, il dato è più che raddoppiato per le ragazze tra i 14 e i 17 anni, passando dal 6% del 1995 al 14,6% del 2010.


A spaventare non ci sono però solo questi dati dimensionali, ma anche le nuove facce del problema. Il binge drinking, la pratica di ingerire bevande alcoliche diverse in un breve intervallo di tempo, era un fenomeno sconosciuto qualche decennio fa ed ora sta crescendo vertiginosamente, ma questa "abbuffata alcolica" ha conseguenze potenzialmente molto pericolose. E lo sanno bene i medici dei pronto soccorso che ogni week end o festivo accolgono giovani e giovanissimi in overdose da alcol strappandoli spesso per i capelli a morte certa.


Da qui l'idea del Ministero di rivolgersi direttamente ai giovani "parlando" il loro linguaggio: quello della musica e delle nuove tecnologie.


App-anti-abuso-alcol-Adrenalina-pura.jpgADRENALINA PURA. L'applicazione per smartphone "Adrenalina pura" è un progetto digitale che insieme alle misure contenute nel decreto del Ministro Balduzzi convertito in legge mercoledì scorso (innalzamento del divieto di vendita di alcolici dai 16 ai 18 anni e inasprimento delle sanzioni per i rivenditori trasgressori), mira al contrasto dei problemi correlati all'alcol soprattutto fra i giovanissimi.


Si tratta di un quiz Game musicale che permette in modo divertente di calcolare il proprio tasso alcolemico, ascoltare i migliori brani del momento e cimentarsi in un fantastico game con tante sorprese. Al progetto di "Adrenalina pura" è stato affiancato, infatti, un concorso durato quattro settimane e realizzato in collaborazione con Sony Music Italia: i ragazzi che scaricavano l'applicazione, rispondevano al quiz e si registravano potevano vincere 15 biglietti di concerti di artisti Sony per l'autunno-inverno 2012/2013. Testimonial del concorso sono stati I Moderni, band seconda classificata della quinta stagione di X Factor e in uscita con un nuovo brano.


A conferma della bontà della scelta ministeriale ci sono i dati: i contatti registrati negli spazi Sony su Facebook e sulle pagine web di tutti i loro gli artisti dedicate a "Adrenalina pura" sono stati oltre 220mila con il 90% delle persone raggiunte che ha tra i 14 e i 25 anni. Ora l'ultima conferma con i 14mila download dell'applicazione.


COME FUNZIONA. L'app "Adrenalina pura" si scarica gratuitamente su iTunes, e consta di tre sezioni. Nella prima è possibile calcolare indicativamente il tasso alcolemico incrociando i propri dati su sesso e corporatura con le dosi di alcolici assunte. Nella seconda, invece, si può giocare a un quiz con domande sulla musica e sul consumo di alcol: rispondendo esattamente viene via via sbloccata la terza sezione che contiene una playlist musicale di 20 canzoni. Si passa il tempo libero in compagnia della musica giusta, ci si diverte a sfidare gli amici in un quiz game diverso dal solito e in definitiva si "alza il volume non il gomito". Una scelta intelligente, facile no?!


LINK UTILI: 


Alcol tra i giovani: il consumo cresce e da sempre più piccoli


Alcol e adolescenza: il 60% dei minorenni spagnoli beve


Rapporti sessuali non protetti correlati con l'alcol

  • shares
  • Mail