Ilva Taranto tumori: raddoppiati i casi nelle donne

Sono stati diffusi dati inquietanti sull'incremento dei tumori nella zona intorno all'Ilva.

ilva-cancro.jpg


La salute della popolazione di Taranto è ampiamente compromessa, proprio a causa del carico inquinante degli stabilimenti Ilva.

Dai dati forniti dal ministro della Salute, Renato Balduzzi, emerge come nelle donne della zona intorno all'Ilva si sia verificato un aumento di tumori dal 24% al 100%. 


I dati ufficiali in particolare rilevano: il +14% di mortalità per gli uomini per tutte le cause; con un +14% per le malattie circolatorie, +17% per quelle respiratorie, +33% per i tumori polmonari, +419% per i mesoteliomi pleurici. 


Per le donne si registra il +8% di mortalità per le donne per tutte le cause; con il +13% per tutti i tumori, +4% per le malattie circolatorie, +30% per i tumori polmonari, +211% per il mesotelioma pleurico.


Il ministro Balduzzi illustra:


"Lo stabilimento siderurgico, in particolare gli impianti altoforno, cokeria e agglomerazione, è il maggior emettitore nell'area per oltre il 99% del totale ed é quindi il potenziale responsabile degli effetti sanitari correlati lì al benzopirene. La situazione a Taranto è indubbiamente complessa. Credo sia necessario uno sforzo, anche da parte della sanità' pubblica per un monitoraggio sanitario costante e un piano di prevenzione nei confronti dei lavoratori, dei bambini, di tutti, con iniziative mirate". 


L'assessore alla Sanità della Regione Puglia, Ettore Attolini, che ha incontrato il ministro fa sapere che "i dati su Taranto sono allarmanti e ricalcano quelli già circolati: bisogna partire da questo dato di fatto per intervenire". 


Credit image by Getty Images


LINK UTILI


Ilva Taranto: sciopero della fame per dieci operai sulla torre.


Ilva Taranto ultime notizie: vertice in Procura si decide il futuro.


Ilva Taranto: ecco le motivazioni del Riesame.


Ilva Taranto intercettazioni: ecco le telefonate che scottano.

  • shares
  • Mail