Vaccinazioni cane: come proteggerlo dalle malattie infettive

A che cosa servono i vaccini e da quali malattie proteggono il nostro cane?

cane dal vet.jpg Esistono moltissime malattie infettive che possono colpire il cane ed essere molto pericolose, tanto da provocarne la morte. Per alcune di queste malattie sono disponibili i vaccini, che rappresentano gli unici strumenti profilattici in grado di proteggere il nostro animale.

I cani assumono il colostro dalla madre nei primi giorni di vita; il colostro conferisce ai cuccioli un'immunità anticorpale che li protegge durante le prime settimane di vita e che, però, ben presto inizia a decrescere. E' in questo periodo che bisogna intervenire con le vaccinazioni; i protocolli vaccinali sono molteplici ed ogni veterinario sceglie il migliore in base alla situazione immunitaria del cucciolo e al rischio di infezione.


Nel cane, le vaccinazioni di base (vaccini "core") sono quelle per la Parvovirosi, il Cimurro, l'Adenovirus canino (CAV-2) e la Leptospirosi. Le prime vaccinazioni si effettuano generalmente a 6-8 settimane di vita; devono poi essere richiamate dopo 3-4 settimane dalla prima iniezione, per potenziarne l'efficacia. In seguito, il veterinario curante sceglierà se fare anche un terzo richiamo. In ogni caso, i vaccini andranno ripetuti ogni anno, in occasione della visita di controllo alla quale tutti i nostri animali dovrebbero essere sottoposti annualmente. Fa eccezione il vaccino che protegge dalla Leptospirosi, grave malattia infettiva, che deve essere ripetuto ogni 6 mesi.


Un'altra importante vaccinazione è quella per la Rabbia, ad oggi obbligatoria nelle Regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, per poter portare il nostro cane all'estero (in questo caso serve anche il passaporto) e per partecipare a Fiere ed Esposizioni canine. 


LINK UTILI


Vacanze con cani e gatti.


Spiaggia per cani.


La Leishmaniosi.

  • shares
  • Mail