Toxoplasmosi gatto: le donne in gravidanza corrono rischi?

Donne in gravidanza non abbiate paura, ecco i consigli per evitare di contrarre la patologia.

donna_gravidanza_gatto_toxoplasmosi.JPG


Capita spesso, a noi veterinari, di ricevere la telefonata di donne in dolce attesa che ci chiedono allarmate se debbano o meno dare via il proprio gatto, ora che aspettano un bambino, perché hanno sentito parlare della Toxoplasmosi come di una malattia trasmessa dai gatti che può nuocere gravemente al feto.


Cerchiamo allora di fare chiarezza sulla patologia.

La Toxoplasmosi è una malattia causata da Toxoplasma gondii, un coccidio che ha come ospite definitivo il gatto (e gli altri felini). Il gatto si infesta ingerendo la carne cruda o poco cotta di altri animali che contiene gli stadi intermedi del coccidio; il gatto poi elimina le oocisti (cioè le "uova" di T. gondii) con le feci per 3-21 giorni.


Per infettarsi l'uomo deve ingerire le oocisti eliminate dal gatto, cosa che può avvenire ad esempio per contaminazione delle mani durante la pulizia della lettiera del micio oppure tramite l'ingestione di vegetali contaminati dalle feci di gatto con Toxoplasmosi.


Un'altra via di infestazione per l'uomo è l'ingestione di carne cruda o poca cotta (contenente gli stadi intermedi del parassita).


Nell'uomo la maggior parte delle infezioni è asintomatica, tanto che spesso non ci si accorge di aver contratto la malattia.


Se però l'infezione viene contratta da una donna in stato di gravidanza che non ha precedentemente contratto la malattia (cioè che è esposta per la prima volta all'infezione), in alcuni casi può esserci un'infezione del feto, con aborti, natimortalità e danni al sistema nervoso centrale.


Per evitare che ciò accada, il consiglio alle donne in dolce attesa che vivono con un gatto o hanno contatti con gatti è quello di non nutrire il gatto con carne cruda o poco cotta (in modo che non il gatto non si infetti) e di evitare di maneggiare le feci del gatto. Inoltre, è necessario lavare accuratamente i vegetali che si desidera consumere crudi, evitare di mangiare carne cruda o poco cotta ed indossare guanti quando si maneggia la carne o si lavora la terra.  


LINK UTILI


Gatti e tumori nessuna relazione, ecco che cosa dice un nuovo studio


Gatti e toxoplasmosi, qual è la realtà?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: