Influenza 2012: sintomi e cure, antibiotici o antipiretici?

L'influenza, scoppiata quest'anno con lieve ritardo, raggiungerà il suo apice a febbraio. Quali sono i sintomi e quali le cure efficaci?

mappa_influenza_2012.png


La tipica influenza di stagione, in ritardo per il clima mite che ha caratterizzato i primi mesi della brutta stagione, ora nella sua fase ascendente, ha già colpito un milione e 257.000 italiani, registrando solo nell'ultima settimana 232.000 nuovi casi. Ma vediamo insieme come ci si difende dall'influenza e quali farmaci è bene adottare o quali non servono a niente.

L'influenza stagionale, che si risolve nell'arco di cinque-sette giorni, anche se tosse e malessere generale possono perdurare per due o più settimane, è contraddistinta - informa Il Serpente di Galeno - da una brusca manifestazione di sintomi quali febbre che si alza rapidamente (della durata di circa tre giorni), accompagnata da brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, malessere generale, mal di gola, raffreddore e tosse stizzosa.


Quali farmaci vanno utilizzati quando si è colpiti da influenza?


In caso di infezione causata da virus, com'è l'influenza stagionale, gli antibiotici sono perfettamente inutili, in quanto agiscono contro le infezioni di natura batterica che sono facilmente rilevabili attraverso l'esame del tampone orofaringeo.


Gli antibiotici, quindi, quando parliamo di infuenza sono, a meno che non sorgano complicanze di natura batterica, inefficaci, oltre che dannosi. Senza contare poi che l'uso incauto di questi farmaci ha reso alcuni ceppi batterici resistenti alla loro azione.


Diversamente, gli antipiretici servono ad abbassare la febbre e quindi possono essere utilizzati per evitare un aggravamento della situazione, soprattutto nei pazienti più piccoli.


Tuttavia, c'è da tenere conto che la febbre è una reazione naturale del nostro organismo che cerca di debellare l'intruso, il nemico, portandoci gradualmente allo stato di salute; se la febbre, quindi, non supera i 38°C, vanno evitati anche gli antipiretici.


Controverso anche il giudizio nei confronti degli antivirali (ad es. il Tamiflu) che costano parecchio e sulla cui efficacia persistono notevoli dubbi; basta consultare il bugiardino per rendersi conto dei pesanti effetti collaterali correlati al loro uso.


La regola è quindi di lasciare che l'influenza faccia il suo corso ma di consultare sempre il nostro medico di fiducia che saprà sicuramente consigliarci al meglio.


LINK UTILI:


Influenza 2012: sintomi, cure e allo studio le statine anticolesterolo


Influenza rimedi naturali: Miriflu di Bioearth, il nostro test 


Echinacea bustine: contro l'influenza, la recensione


Influenza rimedi naturali: sciroppo di prugnolo, prevenzione e cura

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: