La casa di canapa a emissione zero

Muro costruito con biocomposito di canapa e calceComincia lentamente a farsi strada nell'edilizia odierna l'idea che gli edifici debbano garantire non solo confort abitativo ed estetica, ma anche risparmio di energia e soprattutto salubrità dell'ambiente interno.


Il cosiddetto inquinamento indoor è infatti la causa della comparsa di problemi di salute che vanno dalle semplici allergie e mal di testa fino ad arrivare alle malattie degenerative.


Si parla a tal proposito di sindrome dell'edificio malato che può essere risolto con l'utilizzo di tecniche e materiali da costruzione naturali.


Tra questi vi è il biocomposito di canapa e calce che viene impiegato sia in nuove costruzioni che in ristrutturazioni.


Si tratta di un rivoluzionario biocomposito realizzato con calce e legno di canapa che non solo permette di realizzare edifici biocompatibili a emissione zero, ma possiede l'innovativa caratteristica di catturare e sequestrare CO2 nell'involucro degli edifici.


«Abbiamo individuato nel biocomposito di canapa e calce una soluzione innovativa per il settore della bioedilizia - spiega Paolo Ronchetti, general manager di Equilibrium, un'impresa sociale che opera nell'emergente settore della bioedilizia, - il biomattone si ottiene combinando la parte legnosa dello stelo di canapa ed un legante a base di calce. Una volta indurito, il biocomposito diventa rigido e leggero con ampie possibilità di applicazione. Tra i vantaggi nell'utilizzo di questo tipo materiale, ci sono l'isolamento termo-acustico, la salubrità degli ambienti, la permeabilità al vapore, il confort abitativo, il ridottissimo impatto ambientale, ma soprattutto la capacità di contrastare i cambiamenti climatici sequestrando biossido di carbonio - ossia la CO2 - dall'atmosfera. Questo perchè la canapa è la pianta che produce più biomassa al mondo, crescendo in soli quattro mesi fino a quattro metri di altezza e assorbendo biossido di carbonio durante il suo ciclo vitale».



Tom Woolley, Rachel Bevan e Ian Pritchett parlano della loro
casa in costruzione con il biocomposito di canapa e calce


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail