Terremoto in Giappone, emergenza nucleare

Immagine del terremoto in Giappone Il governo di Tokyo ha dichiarato lo stato di emergenza nucleare  e ha chiuso 11 centrali.


La misura viene annunciata in caso di fughe radioattive da centrali nucleari o di avarie nel sistema di raffreddamento.


Anche se finora non pare ci sia rilascio di radiazioni, c'è grande preoccupazione per gli effetti dello tsunami sugli impianti.


Una pericolosa fuga radioattiva potrebbe verificarsi nella centrale di Fukushima e un inizio di incendio è stato segnalato in un edificio che ospita una turbina nella centrale nucleare di Onagawa, nella prefettura di Miyagi.


Intanto gli Stati Uniti hanno inviato in Giappone liquido di raffreddamento: un raffreddamento continuo ed efficiente è fondamentale per la sicurezza degli impianti nucleari, anche dopo che questi sono stati chiusi.


Il terremoto e lo tsunami potrebbero aver provocato danni anche ad altre industrie pericolose come le raffinerie di petrolio e di prodotti chimici.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: