San Leucio, un sogno di seta

Borgo di San Leucio (CE)"Pensai allora di rendere quella popolazione utile allo Stato e alle famiglie: utile allo Stato, introducendo una manifattura di sete grezze, operando in seguito, in modo da portarla alla migliore perfezione possibile, tale da poter col tempo servire da modello ad altre più grandi; utile alle famiglie, alleviandole dai pesi che ora soffrono e portandole ad una condizione di agiatezza da non poter piangere miseria come finora è accaduto, togliendosi ogni motivo di lusso con l'uguaglianza e semplicità nel vestire". (dal codice delle leggi leuciano)


Nel 1778 si attua nel Regno di Napoli un esempio di Stato sociale unico per quei tempi: un borgo popolato da artigiani che lavoravano la seta, guidati da un avveniristico statuto.


Un ulteriore spunto di riflessione sui motivi che portarono alla cancellazione del Regno delle Due Sicilie.



@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail