La febbre dell'oro blu

In questo documentario di Story of Stuff Project, Annie Leonard denuncia aspramente il commercio delle acque in bottiglia sul piano sia economico che della sostenibilità.



Condividiamo senz'altro le critiche a certe forme di business esasperato e antiecologico. E' giusto però ricordare che tra l'acqua minerale naturale e quella potabilizzata ci sono importanti differenze e sia l'aspetto salutistico che quello gastronomico, oltre a quello igienico-sanitario, vanno considerati se vogliamo fare un discorso veramente completo.


Rubinetto che sgocciola e bottiglie d'acqua Sappiamo anche che l'acqua degli acquedotti non sempre è sicura. Esistono varie situazioni (eccesso di nitratiarsenico, forte inquinamento industriale...) che rendono preferibile quella di sorgente, meglio se acquistata in vetro che, a differenza della plastica riciclabile, è direttamente riutilizzabile.


In alternativa consigliamo di utilizzare, per ovviare alla possibile presenza di residui di fertilizzanti e altri contaminanti chimici nell'acqua del rubinetto, un filtro realmente efficace e dal costo accettabile.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail