Arcevia: arte e verdura per la lotta contro i tumori

In programma ad Arcevia (AN) venerdì 25 febbraio, al teatro Misa alle 17, la convention "Insieme per migliorare la qualità della vita: alimenti, cultura, arte, teatri e territorio", un momento aperto a tutti per difendere la salute.


Veduta di Arcevia (AN)


Si parlerà di alimenti come antidoto contro le forme cancerogene, annuncia Giueppe Lino Frega della facoltà di Agraria dell'università Politecnica delle Marche presentando l'iniziativa a favore della Lega italiana per la lotta contro i tumori.


«In particolare le verdure colorate - spiega il professor Frega - hanno componenti antiossidanti e vanno bene per una dieta sana. La verza, i cavoli e i cavolfiori ad esempio hanno componenti fenolici che contribuiscono a combattere le malattie degenerative. Sono antisettici, e vengono utilizzati anche nelle terapie delle ulcere venose. L'aglio e le cipolle hanno componenti di altissimo valore nutrizionale e vengono utilizzati addirittura contro il tumore perché contengono solfuro di allile, una sostanza che ha odore magari sgradevole ma utilissimo per alcune forme di cancro».


L'evento di Arcevia coinvolge anche artisti come Bruno d'Arcevia che realizzerà un dipinto il cui ricavato sarà devoluto alla Lega italiana per la lotta contro i tumori, Angela Trenta Capanna, Enrico Giovagnoli (tenore), Francesco Socci (pianista), Novo Incanto (ensemble d'archi). Partecipano Massimo Marcellini (divisione Oncologia ospedale di Senigallia), Francesco Orlandi (gastroenterologo Università politecnica delle Marche), Andrea Bomprezzi (sindaco di Arcevia), Franco Fiori (assessore pubblica istruzione Comune di Arcevia), Rosa Brunori (presidente comitato regionale Marche Lilt) e Ugo Bracami (presidente sezione Ancona Lilt). L'iniziativa è itinerante e si ripeterà.


Fonte: QN


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail