Architettura e poetica della forma

Tomba dei Giganti ad Arzachena


Se la tecnica si eleva a poetica della costruzione, diventa arte. Ma si tratta di una dimensione artistica non figurativa né astratta. La mia tesi è che l'inevitabile appartenenza dell'edificio alla terra implichi un carattere tettonico e tattile tanto quanto visivo e scenografico, senza che nessuno di questi attributi neghi la dimensione spaziale.


Kenneth Frampton



Image courtesy architetturadipietra.it


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail