Birra di farro marchigiana, una bevanda d'eccellenza

Boccale di birra con spighe Arriva la prima birra prodotta esclusivamente con farro delle Marche, nella fattispecie quello dell'azienda Monterosso di Lea Luzi, che da anni lavora sulle produzioni di farro di qualità.


La bevanda è il risultato di un progetto della Regione e dell'Università politecnica delle Marche, seguita dal professor Giuseppe Natale Frega della facoltà di Agraria.


Lo scopo era quello di mettere in produzione una birra di altissima qualità, cercando di tradurre in bottiglia i componenti biofenolici tipici del farro e che gli conferiscono proprietà antiossidanti, utili contro l'invecchiamento.


Il risultato, come spiega il professor Frega, è una birra ambrata, torbida perché cruda. Infatti l'obiettivo non era tanto quello di imbottigliare, ma di bere una birra ancora grezza per evitare che le sostanze nutrizionali andassero perse.


Presenta qualità organolettiche notevoli: morbida, con piacevoli sentori di funghi e di erbe, o ancora luppolo, a seconda delle tipologie, armonica e soprattutto leggera.


La birra, di cui è prevista una degustazione generale a San Lorenzo in Campo il 5 marzo prossimo, va bevuta nel giro di pochi giorni poiché è pura, cioè non filtrata e non pastorizzata.


Potrà essere richiesta direttamente al birrificio Boccale d'oro o si può trovare alla Farroteca di San Lorenzo in Campo.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: